RIAPRE LA COLLEZIONE MAGNA GRECIA AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI

Posted By : / 216 0

Giovedì 11 luglio al  MANN l’apertura al pubblico della collezione Magna Grecia. Per noi sorrentini è…

Giovedì 11 luglio al  MANN l’apertura al pubblico della collezione Magna Grecia.

Per noi sorrentini è particolarmente importante, per la presenza di reperti provenienti dalla nostra Penisola, e per le ricerche archeologiche condotte da Donna Paola Zancani Montuoro in Campania, nella Locride, a Sibari e Paestum. Con queste motivazioni la redazione cultura di Positanonews sarà presente all’evento.

La Collezione Magna Grecia è uno dei nuclei storici del Museo Archeologico Nazionale di Napoli: il suo ultimo allestimento risale al 1996.

Riaprirà, dopo più di venti anni, una delle più ricche e pregevoli raccolte di antichità magno-greche, che cominciarono ad affluire nell’allora Museo del Regno tra la seconda metà del Settecento ed i primi decenni del Novecento.

Il nuovo percorso espositivo sarà incentrato sul tema delle culture, per spiegare la complessità delle coesistenza e dei sistemi di relazioni tra le diverse comunità dell’Italia meridionale prima della Romanizzazione.

Tra i maggiori nuclei espositivi risalta la presenza del materiale votivo da Locri, in particolare quello proveniente dal santuario in contrada Parapezza, dedicato a Demetra. Questo complesso votivo permette di rappresentare in maniera esemplare l’importanza del rituale religioso nell’organizzazione sociale e politica delle società magno greche.

Così, nell’originaria sede espositiva, i visitatori potranno ripercorrere il “mondo” della Magna Grecia attraverso alcuni grandi itinerari tematici (ad esempio, la religione, l’architettura, la pratica del banchetto e le forme di interrelazione tra le diverse popolazioni dell’Italia meridionale dal VI alla fine del III sec. a. C.).

Fonte : PositanoNews.it

Read More

“Vita, morte e miracule”. Edicole sacre dei quartieri spagnoli”

Posted By : / 236 0

“Vita, morte e miracule”. Edicole sacre dei quartieri spagnoli” è una mostra fotografica a cura…

“Vita, morte e miracule”. Edicole sacre dei quartieri spagnoli” è una mostra fotografica a cura di Angelo Esposito e realizzata dall’Ass. Hermes – Turismo e Beni Culturali, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Costituisce solo uno dei molteplici rivoli in cui si dirama un progetto sociale e culturale di più ampio respiro.
Inaugurazione giovedì 18 luglio al PAN-Palazzo delle Arti di Napoli di via dei Mille. dalle 18,00 alle 19,30.
La mostra sarà visitabile dal 18 al 29 luglio 2019, tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 La domenica dalle 9.30 alle 14.30 Il martedì chiuso.
Dettagli architettonici, luci, volti fiori, immortalati negli scatti dei fotografi vogliono provare a raccontare lo spazio affascinante e impercettibile dell’identità religiosa che a Napoli vive perennemente in bilico fra sacro e profano. Cinque giovani fotografi, Amanda Marie Annucci, Giuseppe Cammarano, Francesco Grossi, Rosa Marrano e Daniela Rosa, accompagnati tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli hanno condiviso passeggiate, ricognizioni, osservazioni, chiacchierate per riuscire a portare in ogni foto un po’ dell’energia del quartiere. La mostra segna una tappa comunicativa di “Discovering QS/Scoprendo i Quartieri Spagnoli”, il primo progetto dedicato alla conoscenza e alla valorizzazione delle diverse evidenze culturali e storico-artistiche del quartiere con visite, laboratori culturali, interventi di mappatura, censimento e valorizzazione dei beni culturali. Tutte le attività del progetto hanno visto la partecipazione attiva di dieci adolescenti dei Quartieri Spagnoli, seguiti e formati da un equipe di professionisti sotto la guida del curatore della mostra. Un lavoro complesso e sfaccettato organizzato in interventi funzionali alla concretizzazione degli obiettivi preposti.
Pienamente integrate nel patrimonio culturale e artistico del quartiere, le edicole stesse hanno ormai assunto una forte valenza identitaria. Intorno a loro si sono sviluppate tradizioni e rituali legati a credenze religiose che oscillano fra il sacro e il profano ma che testimoniano la vitalità e la spiritualità di un popolo che, anche nei piccoli gesti quotidiani (come la cura stessa delle edicole) rafforza continuamente il rapporto con il divino. Un’attenta analisi e una lettura sistematica di queste opere dell’arte devozionale, può restituirci una panoramica dell’evoluzione della vita sociale e religiosa di un quartiere popolare che assimila e vive lentamente i cambiamenti della città.

La mostra fotografica racconta di questi piccoli tempietti cristiani che cambiano ed evolvono con l’intera città di Napoli: si modifica la forma, l’architettura, i colori, i codici comunicativi, diventano sempre meno “ sacre” ma continuano a trasmettere il ricordo di un caro rendendolo eterno attraverso la condivisione con tutta la comunità dei Quartieri.
Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento. E’ Marialaura Palumbo la super vincitrice del Cancella e Vinci! Tante iniziative organizzate per i 50 anni di Pollio

Posted By : / 216 0

Sono stati quattro mesi magici e ricchi di emozione per il supermercato Pollio di Sorrento….

Sono stati quattro mesi magici e ricchi di emozione per il supermercato Pollio di Sorrento. Il 50° anniversario è stato festeggiato con il botto, anche perché i regali sono stati destinati ai suoi clienti, l’unico vero motivo di così tanto successo.

Tante sono state le iniziative che il Supermercato Pollio di Via degli Aranci a Sorrento, ha organizzato per questo speciale traguardo: dai premi del Cancella e Vinci, ai cooking show con chef stellati.

Il fantastico concorso Cancella e Vinci si è concluso alla grande. Sono stati sorteggiati oltre 50 mila euro in buoni spesa e lo scorso venerdì è stata sorteggiato il vincitore della bellissima Toyota Yaris Hibrid: è stata  Marialaura Palumbo ad aggiudicarsi l’ambito premio, anzi regalo, che Pollio ha voluto fare ai suoi clienti.

I festeggiamenti non sarebbero potuti essere migliori. Pollio ha regalato tanti sorrisi e per loro è questo il regalo più bello!

Altri cinquanta di questi anni, anzi cento!

Buon 50° compleanno supermercato Pollio, da sempre il migliore in qualità e garanzia al miglior prezzo!

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Alle star hollywoodiane piace mangiare la pasta… in tutti i formati! I piatti preferiti dei vip in vacanza a Positano

Posted By : / 213 0

Le creazioni di Nunzio Spagnuolo, chef executive del Rada, più richieste dai personaggi famosi

Positano, la città più glamour della Costiera Amalfitana, ospita ogni anno centinaia di star internazionali: si incontrano un po’ ovunque, dalle spiaggette alle stradine dove sono situate le boutique più importanti, dagli yacht che galleggiano a pochi metri dalla costa ai ristoranti e alle discoteche più in. Tra giugno e luglio sono già stati paparazzati: Sofia Vergara e Joe Manganiello, la cantante e attrice Lovi Poe, l’inviato di “Striscia la Notizia” Vittorio Brumotti, l’attore australiano Eric Bana con la moglie Rebecca Gleeson.

La storica discoteca “Music on the Rocks”, dell’imprenditore Giuseppe Russo (figlio di Salvatore, che al ristorante Chez Black, posto tanto caro a Franco Zeffirelli, di vip ne ha ospitati tantissimi), è uno dei locali preferiti dai personaggi famosi (comprese star hollywoodiane) e, ovviamente, dai vip watchers. Al piano superiore è ubicato il “Rada”, sempre di proprietà di Peppe, che offre a tutti i vip che prima di scatenarsi in pista hanno voglia di mangiare qualcosa di buono piatti esclusivi ed al contempo ottenuti con ingredienti della tradizione che possono degustare in tutta tranquillità al riparo dal caos che spesso interferisce con la naturale bellezza di Positano. Non a caso il termine “rada” indica una insenatura, riparata dall’azione dei venti e dalla violenza delle mareggiate, dove le imbarcazioni possono sostare in sicurezza al riparo dalle correnti. Ed è proprio leggendo il menù del Rada che si capisce quali sono i piatti preferiti dalle star internazionali: tra gli antipasti il “Gran crudo di mare con granita al pompelmo rosa” rigorosamente accompagnato da un’ottima bollicina (la vasta carta dei vini del ristorante ne propone centinaia, tra fini spumanti italiani e prestigiosi champagne francesi); tra i primi riscuotono molto successo le “Linguine aglio olio e peperoncino in zuppa di pesce e briciole di pane croccante”, i “Paccheri di Gragnano con gambero rosso, melanzana e stracciata di bufala”, e gli “Spaghetti alle Vongole ed erbe di mare” (le star di Hollywood amano la pasta… in tutti i formati!); tra i secondi desta molta curiosità l’”Astice alla griglia con caponatina di verdure e salsa bernese allo zafferano”, è molto richiesto il classico “Pescato del giorno all’acqua pazza”, e vanno molto forte i piatti a base di carne come il “Filetto di manzo e peperoncini verdi all’origano, cipollotto e chips di patate goffrate”. Tutte creazioni dello chef executive della struttura, Nunzio Spagnuolo, che (reduce da numerose collaborazioni “stellate”, tra tutte quella con Gualtiero Marchesi) ha applicato i concetti alla base dell’apprezzatissima “moda mare Positano” – ovvero semplicità, artigianalità, eleganza – alla cucina del Rada e ha avviato una tendenza gastronomica che sta molto piacendo ai vip e, in generale, agli ospiti del locale: “Cibo, Mare… Positano!”, tre elementi per una dinner experience esclusiva.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Chocolate and coffee in Amalfi

Posted By : / 242 0

Italian coffee is world renowned and their chocolate is to die for. While traveling to…

Italian coffee is world renowned and their chocolate is to die for. While traveling to Amalfi, there is only one store that sells homemade chocolate as well as delicious coffee. Pansa Amalfi has the unique distinction of not only having chocolate and coffee, but also being one of the oldest coffee shops in Positano. Founded in 1830 by Andrea Pansa, the store stands next to the famous Cathedral of Amalfi and is perfect for a snack and some coffee before exploring the Cathedral. Pansa Amalfi has been passed down through the generations and is now owned by Pansa children who strive to make the shop the best while also preserving its legacy.

Many people stop inside for a quick bite to eat as well as “un caffè espresso”, but don’t realize that all of the chocolate inside the store is made less than a block away. With the coffee business already a success, the Pansa children were ready to take on a new challenge, so they turned to chocolate. After traveling the world, they found the best cocoa beans and began the production of the chocolate. The beans are imported and then brought to Amalfi to the factory which rests behind the Cathedral. When it is ready to be sold, it travels less than a block to Pansa Amalfi, where it is then put on display. This Italian Willy Wonka knows the perfect flavors to mix and loves coming up with new creations. Tourists too, love the chocolate and treats that are made inside Pansa Amalfi and devour the delicacies within seconds of getting them. Amalfi may be known for its beaches and cathedrals now, but soon it may be known for its coffee and chocolate.


Il caffè italiano è famoso in tutto il mondo e il loro cioccolato è buono da morire. Durante il viaggio ad Amalfi, c’è solo un negozio che vende cioccolato artigianale e deliziosi caffè. Pansa Amalfi ha la particolarità di non solo avere cioccolato e caffè, ma anche di essere una delle più antiche caffetterie di Positano. Fondato nel 1830 da Andrea Pansa, il negozio si trova accanto al famoso Duomo di Amalfi ed è perfetto per uno spuntino e un caffè prima di esplorare la Cattedrale. Pansa Amalfi è stata tramandata di generazione in generazione ed è ora di proprietà dei bambini Pansa che si sforzano di rendere il negozio il migliore pur conservando la sua eredità. Molte persone si fermano per mangiare un boccone e “un caffè espresso”, ma non si rendono conto che tutta la cioccolata all’interno del negozio è fatta a meno di un isolato di distanza. Con il business del caffè già un successo, i bambini Pansa erano pronti ad affrontare una nuova sfida, così si sono rivolti alla cioccolata. Dopo aver viaggiato per il mondo, hanno trovato le migliori fave di cacao e hanno iniziato la produzione del cioccolato. I fagioli vengono importati e poi portati ad Amalfi nella fabbrica che si trova dietro la Cattedrale. Quando è pronto per essere venduto, viaggia a meno di un isolato da Pansa Amalfi, dove viene esposto. Questo Willy Wonka italiano conosce i sapori perfetti da mescolare e ama inventare nuove creazioni. Anche i turisti amano la cioccolata e le prelibatezze che sono fatte all’interno di Pansa Amalfi e divorano le prelibatezze in pochi secondi per averle. Amalfi può essere conosciuta per le sue spiagge e cattedrali ora, ma presto potrebbe essere conosciuta per il suo caffè e cioccolato.

Fonte : PositanoNews.it

Read More