17

Gen
2020

Agerola. La festa del patrono Sant’Antonio e la tradizione dei “tortani”. Positanonews in diretta

Posted By : / 2076 0

Agerola la festa del patrono Sant’Antonio. La tradizione dei “tortani”. La bellissima Agerola, la cittadina…

Agerola la festa del patrono Sant’Antonio. La tradizione dei “tortani”. La bellissima Agerola, la cittadina che si affaccia sulla Costiera amalfitana e che ha in comune con la Costa d’ Amalfi storia, cultura, vocazione turistica e chiesa, con la Diocesi di Cava de’ Tirreni in provincia di Salerno, anche se si trova in provincia di Napoli, festeggia oggi Sant’Antonio Abate. Il sindaco Luca Mascolo saluta sul social network facebook la popolazione con un buon augurio . Rito e mito convivono. E così, ogni anno, qualche giorno prima della festa gli agerolesi vivono nell’attesa del 17 gennaio, il giorno dedicato alla festività di S. Antonio Abate, il santo patrono, la cui statua è custodita nella Chiesa di S. Pietro Apostolo.

Anche quest’anno gruppi di volontari dell’associazione “S. Antonio Abate”, dal 9 al 12 gennaio, sono andati in giro per consegnare il tortano tradizionale. La tradizione di quest’omaggio si perde nella notte dei tempi. Nessuno sa quando è incominciata, ma tutti la perseguono. Più di un secolo fa, i tortani venivano portati in giro a spalla adagiati su bastoni di castagno. Per questo motivo, il pane ha assunto la forma intrecciata che vediamo oggi: due impasti di filoncini di pane intrecciati prima di essere infornati per la cottura.

Durante il giro il tortano viene consegnato ai residenti insieme al calendario dedicato all’evento. Le offerte rilasciate serviranno poi ad affrontare le spese per la festa.

Il giorno dell’attesa è il 16 gennaio. Si è svegli tutta la notte in attesa delle 4 di mattino quando i fuochi di artificio daranno l’avvio ufficiale alla festa, seguiti alla 5 dalla messa solenne durante la quale saranno distribuiti ai fedeli mini tortani con cigoli. Alle ore 9 poi l’uscita in processione di S. Antonio Abate, che si ferma a mezzogiorno nella chiesa di S. Matteo Apostolo da dove riprenderà alle ore 16. Al ritorno in chiesa alla frazione Pianillo, la solenne celebrazione con il Vescovo Monsignor Orazio Soricelli.

Sant'Antonio Abate col sindaco di Agerola Luca Mascolo

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment