18

Giu
2022

Al “Ladies Bar” di Massa Lubrense il 18 giugno di scena i “Little Pony”

Posted By : / 31 0

Massa Lubrense (NA) Il “Ladies Bar” oggi, 18 giugno 2022, con inizio alle ore 21:30…

Massa Lubrense (NA) Il “Ladies Bar” oggi, 18 giugno 2022, con inizio alle ore 21:30 proporrà il primo di una serie di concerti all’insegna della musica d’autore e di un interessante cross working musicale che declinerà, durante tutti i fine settimana di giugno e luglio, generi cari al pubblico della penisola sorrentina: rock, folk, blues e world con qualche immancabile sorpresa di derive surf, punk e swing Manouche. La rassegna è curata da Riccardo Marconi (dei Taraf de Funiculàr), e Maria Arcangela Felice. Gli artisti di questa sera, i “Little Pony”, a dispetto del nome che rimanda per un gioco di assonanze tanto ai celebri giocattoli per bambine icona ludica degli anni Ottanta quanto al mitico Little Tony, sono un gruppo italiano con l’anima nordamericana, nato “int’ ‘e strit” di Napoli, che ricordano, per caos e multiculturalità, le “street” di New York, in sostanza la loro creatività si nutre dei suoni e dei ritmi della città sotto il Vesuvio, inseguono, come scrive il poeta afroamericano Quincy Troupe, le Sonic Fireflies (lucciole sonore) una metafora per dire che quando il jazz abbraccia il blues le sillabe che si generano illuminano l’ascoltatore come le lucciole. Il sound dei Little Pony è frutto di una ricerca sonora fuori da ogni schema o definizione, deriva da influenze che spaziano tra funk, R&B, psichedelia anni ’60, rap, spoken word, la worldmusic e il pop. Sono nati nel 2014, erano un trio composta da: Ryan Spring Dooley, sax e voce, Marco Guerriero, basso e Fulvio Laudiero alla batteria, ma col tempo la loro line up cambia più volte per assecondare le nuove esigenze sonore. Lo stesso anno esordiscono con l’album We all fall down: Strade, Rane, Principi e Dame (Red Plastic Label di Pavia) che presenta un suono minimale, tra jazzy, punk e spoken word. Il secondo album è del 2017. Milky White Way ed è stato prodotto in collaborazione con la Tafuzzy Records di Rimini e la napoletana Octopus Records di Peppe Fontanella (24 Grana). Il titolo fa riferimento ad una tradizione americana secondo la quale, nella scia della via lattea, finiscono a brillare le nostre anime, con le quali è possibile comunicare attraverso la musica, capace di viaggiare tra spazio e tempo. Roberto Rup Paolini di Carboluce, realtà milanese della cinematografia indipendente, narra le atmosfere alla Jarmusch che caratterizzano l’album, curando la regia dei singoli Ciao né, Cocaine, Stalker e Don’t cry. Nel 2018 c’è il cambio di formazione, quando il bassista Valerio De Martino (BDO, Buddhasuperoverdrive, Naphta Narcisse) è subentrato a Fulvio Laudiero alla batteria, arricchendole sonorità della band con nuovi strumenti come sintetizzatori, batteria elettronica, effetti moog al sax e voci. “Voodo We Do!” rappresenta il risultato di questo nuovo inizio, progetto musicale scritto durante alcuni tour italiani, è stato prodotto da Nicola Tranquillo con la collaborazione di Albino D’Amato degli Almamegretta, registrato nei Vessel Recording Studios nel febbraio 2020 e masterizzato da Giovannii Versari. Nel 2020 infine i “Little Pony” diventano un quartetto con l’arrivo di Pierluigi D’Amore, contrabassista del gruppo francese Guappecartò.
A cura di Luigi De Rosa

I prossimo appuntamenti musicali al “Ladies Bar”:

Il 25 giugno : Vesevo (musica popolare del sud Italia)

Il 2 luglio Scapestro ( Folk/Rock, Canzoni d’autore)

 

Per maggiori informazioni sull’intera programmazione vi consiglio di visitare il sito: https://www.facebook.com/ladiesbarml/

Generico giugno 2022

Nella foto uno dei coordinatori della kermesse musicale del “Ladies Bar”, Riccardo Marconi: ha suonato e registrato con: La Mescla, Carlo D’angiò (N.C.C.P. e Musicanova), Pietra Montecorvino, Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli, Francesco Forni e Ilaria Graziano. Autore e performer per diversi spettacoli teatrali e di circo con la compagnia franco-spagnola Circo de la Sombra.

Generico giugno 2022

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment