15

Dic
2021

Allo Yachting Club di Salerno “Libri d’A…mare” il 17 dicembre con “Il cancello di ferro battuto” di Alberto Sant’Elia e “Storie senz’anima” di Ivan Saracino  

Posted By : / 49 0

Allo Yachting Club di Salerno “Libri d’A…mare” il 17 dicembre con “Il cancello di ferro…

Allo Yachting Club di Salerno “Libri d’A…mare” il 17 dicembre con “Il cancello di ferro battuto” di Alberto Sant’Elia e “Storie senz’anima” di Ivan Saracino  

Nuovo appuntamento di “Libri d’A…mare” nel salotto culturale dello Yachting Club di Salerno. La kermesse targata ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione Sportiva Dilettantistica dedicata ad Angelo Maria Belmonte e la sezione salernitana dell’ANILS, Venerdì 17 dicembre alle ore 19.00 ospita Alberto Sant’Elia con “Il cancello di ferro battuto” (Reginè) e Ivan Saracino con “Storie senz’anima” (Pluriversum).

Vittorio, protagonista de “Il cancello di ferro battuto” di Alberto Sant’Elia, nel suo viaggio porta con sé il ricordo che diventa una ricostruzione fantastica e onirica della sua vita, una scelta romantica, come se fosse una biografia. Il racconto della sua vita, attraverso un’ordinata alternanza di presente e passato, crea indissolubili parallelismi che ritraggono fotogrammi di aspetti sociali e generazionali. L’emozioni di un bambino e poi quelle di un ragazzo, gli anni sessanta e settanta che produssero i frutti del nuovo benessere comune in Italia, fino ad arrivare al suo presente. La ricerca artistica e umana tessuta di curiosità e fatti di storia.

In “Storie senz’anima” di Ivan Saracino, Giovanni, un uomo di mezz’età, s’interroga sull’esistenza, sull’ingiustizia e sull’utilità dell’azione. Una sera, mentre riflette di fronte al mare, gli appare un misterioso bambino. Tra una battuta e l’altra nascono storie a sostegno del proprio punto di vista. Si susseguono una serie di racconti dove, tra il genere giallo, psicologico, spirituale e fiabesco, i protagonisti si difendono dalle angherie perpetrate non da anime pure ma da dannati in cerca di redenzione. L’anima non è affatto assente. Al contrario, viene sviscerata in ogni sua sfumatura dall’aspetto terreno a quello siderale nell’incontro con Dio.

Ne parlerà con gli autori il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone, con gli interventi di Diana De Bartolomeis, presidente dello Yachting Club Salerno, e di Patrizia De Bartolomeis, presidente della sezione salernitana dell’Associazione Nazionale Insegnanti Lingue Straniere, e la partecipazione dell’Azienda agricola Cuonc Cuonc di Minori.

La serata si snoderà nel rispetto delle norme anti Covid 19.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment