Enogastronautanews

Anguria: il frutto dell’estate e i trucchi per sceglierla bene L’anguria, chiamata anche cocomero o…

Anguria: il frutto dell’estate e i trucchi per sceglierla bene

L’anguria, chiamata anche cocomero o melone rosso, è uno dei frutti più apprezzati e consumati in estate. L’anguria è fresca, dolce e dissetante, e ha molti benefici per la salute: contiene molta acqua, vitamine e antiossidanti, e ha poche calorie. Ma come fare a scegliere una buona anguria quando la compriamo al mercato o al supermercato? Ecco alcuni suggerimenti utili per non sbagliare.

  1. Osserva la buccia

La buccia dell’anguria deve essere liscia, soda e integra, senza ammaccature o lesioni. Deve avere anche un colore verde scuro e opaco, che dimostra una maturazione adeguata. Se sfiori la superficie con l’unghia, dovresti notare un verde più vivo sotto.

  1. Controlla le macchie

L’anguria deve avere delle macchie gialle o bianche sulla buccia, che sono il segno del contatto con la terra durante la crescita. Queste macchie indicano che il frutto è stato lasciato maturare al punto giusto e che avrà un sapore delizioso.

  1. Ascolta il suono

Un altro trucco per scegliere una buona anguria è picchiettare sulla buccia con le dita e ascoltare il suono che produce. Se senti un suono sordo e “di vuoto”, significa che l’anguria è matura e succosa. Se invece senti un suono metallico o acuto, l’anguria è probabilmente acerba o troppo matura.

  1. Pesala

L’anguria è composta per il 90% di acqua, quindi una buona anguria deve essere pesante rispetto alla sua dimensione. Se puoi pesare l’anguria prima di comprarla, scegli quella che ti sembra più pesante tra quelle della stessa grandezza.

  1. Guarda le cicatrici

L’anguria può avere delle piccole cicatrici o dei segni sulla buccia, che sono il risultato dell’impollinazione da parte delle api. Queste cicatrici sono un indice di qualità, perché indicano che l’anguria ha avuto una buona fecondazione e che sarà dolce e saporita.

Fonte : PositanoNews.it

Read More