LS Holiday Articles

25

Apr
2018
Alicost Collegamenti marittimi
Posted by: LS Holiday /59080

Alicost Spa è una società che garantisce collegamenti marittimi veloci ed efficienti tra il Golfo di Salerno (Salerno, Maiori, Minori, Amalfi, Positano) e l’incantevole costa del Cilento (Agropoli, San Marco, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro, Camerota, Sapri) fino a Napoli e le isole di Capri ed Ischia. La flotta Alicost è composta da quattro modelli

25

Apr
2018
Positano le “scalinate”
Posted by: LS Holiday /114950

Sviluppata prevalentemente in verticale, la città di Positano è celebre sopratutto per lo shopping, infatti sono davvero numerose le boutique e negozi tdi artigianato a Positano che ancora oggi, come negli anni 60, confezionano sandali su misura. Il clima a Positano è caraterrizato per la maggior parte dell’anno da una piacevole e rinfrescante brezza marina,

17

Gen
2018
Cosa vedere e come arrivare sulla Costiera amalfitana
Posted by: LS Holiday /98510

Cosa vedere e come arrivare sulla Costiera amalfitana in auto, traghetto o in treno. Ecco come trascorrere le vacanze tra strapiombi sul mare e centri storici medievali. In certi luoghi è difficile tanto stare fermi quanto ripartire: da un lato l’impulso di vedere altre bellezza ancora, dall’altro il desiderio di prendere fiato perché sia lo

25

Feb
2017
Il Sentiero degli Dei
Posted by: LS Holiday /96090

La visita alla Costiera Amalfitana non può considerarsi completa se non si programma una escursione sul Sentiero degli Dei.  Il tragitto prevede una partenza da Agerola e più precisamente dalla frazione Bomerano oppure da Praiano per raggiungere la frazione di Nocelle del comune di Positano (440 metri sul livello del mare).  Partire dalla frazione di

25

Feb
2017
La Valle delle Ferriere
Posted by: LS Holiday /94620

In tutto il mondo Amalfi è conosciuta per il suo glorioso passato e per il suo mare. In pochi però conoscono o hanno visitato un gioiello di grande suggestione: la riserva naturale “Valle delle Ferriere”.  I botanici sono grandi estimatori della riserva, grazie alla presenza di una pianta rara in Europa, la Woodwardia radicans (