20

Gen
2021

Castagnole di Carnevale, ecco la ricetta delle deliziose frittelle

Posted By : / 836 0

Castagnole di Carnevale, ecco la ricetta delle deliziose frittelle. Le castagnole di Carnevale sono morbidissime e golose…

Castagnole di Carnevale, ecco la ricetta delle deliziose frittelle. Le castagnole di Carnevale sono morbidissime e golose frittelle, realizzate con un impasto molto semplice, a base di farina, uova e zucchero, da cui si formano delle palline della grandezza di una castagna, prima fritte in olio bollente e poi tuffate nello zucchero, originarie dell’Emilia Romagna. Chiamate anche Favette, sono un dolce tipico del Carnevale Italiano.

Come ogni ricetta delle tradizione, esistono una serie di varianti, in base ai gusti e alle varie regioni d’Italia. Sono amate sia dai grandi che dai più piccini e possono essere preparate con l’aggiunta di ricotta, ripiene di crema pasticcera o classiche, come quelle che prepareremo in questa ricetta.

Di seguito la ricetta facile e veloce per preparare le castagnole di Carnevale.

TEMPI DI PREPARAZIONE

Preparazione: 15 min + 30 min di riposo dell’impasto

Cottura: 20 min

Totale: 35 mi

INGREDIENTI

Quantità per circa 30 pezzi

  • 200 gr di farina ’00
  • 1 uovo
  • 40 gr di burro morbido (in alternativa 30 gr di olio di semi di girasole)
  • 50 gr di zucchero semolato
  • buccia grattugiata di 1 limone non trattato
  • semi di 1 bacca di vaniglia (in alternativa 1/2 bustina di vanillina)
  • 1 cucchiaio di liquore Strega (in alternativa liquore all’ Anice o quello che preferite)*
  • 1 pizzico di sale
  • 6 gr di lievito in polvere per dolci
  • 700 ml di olio di semi di girasole i per friggere

200 gr  circa di zucchero semolato* per condire le castagnole

PREPARAZIONE

Prima di tutto mescolate la farina con il lievito ben setacciato e disponete a fontana su una spianatoia o un piano di lavoro. Al centro aggiungete lo zucchero, l’uovo, la buccia di limone, la vaniglia, il burro morbido tagliato a pezzetti, il sale e il liquore.

Poi impastate con le mani partendo dal centro, si formerà una crema densa.

Impastate qualche secondo fino a raccogliere tutta la farina ed ottenere un impasto omogeneo e liscio.

L’impasto delle castagnole è morbido, leggermente unto, ma non  troppo appiccicoso, benchè meno, duro. Se avete rispettato le dosi degli ingredienti, la consistenza sarà perfetta. Se avete utilizzato un uovo piccolo aggiungete 1 cucchiaio d’uovo per bilanciare la consistenza.

Avvolgete l’impasto in una pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Al termine del tempo indicato staccate dall’impasto totale, dei pezzetti  di pasta che abbiano un peso di 10 gr , strofinateli tra i palmi delle mani fino ad ottenere delle palline lisce. L’impasto sarà leggermente unto, così dev’essere, non aggiungete farina!

Quando avrete realizzato tutte le palline preparatevi alla frittura.

Di solito per la frittura prediligo un pentolino piccolo a bordi alti, in modo che si possa cambiare l’olio almeno 1 volta, senza sprecarne troppo. Se avete una friggitrice, potete sostituirla al pentolino.

Ponete il pentolino con metà dell’olio indicato su fuoco moderato (non troppo alto) lasciate scaldare 2 – 3 minuti. Quando l’olio inizia a venarsi è caldo, prendete un pezzetto d’impasto piccolo, immergetelo nell’olio come prova, se sale a galla riempiendosi di bollicine l’olio è pronto: ha raggiunto la temperatura di 173° – 175°  ideale per questo tipo di fritto. Se il pezzetto di impasto resta fermo sul fondo, l’olio è freddo. Se il pezzettino si colora subito di marrone, l’olio ha superato i 190° ed è troppo caldo; quindi tirate subito fuori la pallina immersa nell’olio e allontanate il pentolino dal fuoco. Lasciate intiepidire l’olio per qualche secondo poi riponetelo sul fuoco.

Friggete pochi pezzi alla volta 4 -5 massimo. Girateli con una schiumarola di tanto in tanto e monitorate che la cottura avvenga lentamente. Il fritto deve colorarsi a poco a poco.

Basteranno meno di 2 minuti

Scolate le Castagnole quando sono ben dorate su un piatto foderato di carta assorbente e ricominciate l’operazione.

Quando avrete fritto la metà delle Castagnole, abbiate cura di cambiare l’olio, questo affinché tutte le vostre frittelle risultino tutte ben dorate,  chiare  e profumate!

Quando le Castagnole si saranno leggermente intiepidite tuffatele nella metà dello zucchero indicato. Cambiate lo zucchero dopo aver passato la metà delle castagnole.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment