Vitigno Italia a Napoli . La sfida fra i migliori 50 vini e il programma

Posted By : / 10 0

Napoli capitale del vino in Campania : da domani a martedì a Castel dell’Ovo l’atteso…

Napoli capitale del vino in Campania : da domani a martedì a Castel dell’Ovo l’atteso appuntamento con Vitigno Italia, l’evento che porta in città buyers, cantine, etichette e tanti appassionati. Sui social e sul sito ufficiale corre da tempo lo slogan Jamme! e il #savethedate perché il vino al sud è salute, è scritto nell’aggiornatissimo portale web.
Manca poco alla quindicesima edizione: il direttore generale Maurizio Teti, tra previsioni e certezze, anticipa qualche dettaglio della prestigiosa kermesse, a cui si accede con un biglietto cumulativo per i tre giorni, o con ticket giornalieri , intervistato da Emanuele Sorrentino su Il Mattino. Sotto il programma.
Cosa è Vitigno Italia?
«Senza dubbio è l’unica manifestazione del comparto organizzata al Sud ma di caratura nazionale. Un evento sempre più in crescita come numero di espositori e di visitatori che vi parteciperanno».
Il programma di eventi è vasto, qualche particolarità?
«Avremo veri e propri eventi negli eventi. Sono previsti educational tour per stampa specializzata e buyers che visiteranno importanti realtà in Irpinia, Sannio, nell’area vesuviana e nei Campi Flegrei. A questo poi si aggiungono altri momenti come presentazioni di libri, focus, b2b».
Quanti espositori saranno presenti?
«Siamo a 280, tra cui circa 80 produttori campani perché il nostro territorio in tema di vino ha sempre tanto da dire e dare. Stimiamo oltre 15mila presenze di visitatori nel corso della tre giorni. Non mancheranno i buyers internazionali per un totale di oltre 2mila etichette presenti».
L’Ais, l’associazione Italiana sommelier, organizzerà un premio. Di che si tratta?
«Durante Vitigno Italia ci sarà una parte di esame teorica con test e una prova pratica con simulazione di servizio in sala. Alla fine tra tutti i partecipanti verrà nominato il vincitore dell’edizione 2019 che riceverà il premio come miglior sommelier della Campania».
Ci sarà anche un momento dedicato alla selezione di Emergente Sala Sud, cosa è?
«Ospiteremo la selezione del Sud della kermesse ideata dal giornalista Luigi Cremona: due giorni di gare dove i giovani under 30 di sala affronteranno una serie di esami teorici e pratici di fronte a una giuria di noti professionisti».
Tornando al mondo del vino, come è il mercato campano?
«Da anni in crescita come qualità del prodotto, con bottiglie sempre in aumento e tanta attenzione verso le tipicità di ogni territorio. Una manifestazione del genere non può che essere una vetrina importante per questo sviluppo, un evento a cui sono attesi accanto ad addetti ai lavori anche i wine lovers».
Cosa vi aspettate da questa edizione?
«Una conferma di quanto fatto in questi anni, il vino si conferma sempre più volano per lo sviluppo dell’intero territorio. E non parlo solo di sviluppo economico-commerciale. Intendo anche valorizzazione turistico-ricettiva, perché l’indotto del vino abbraccia senza dubbio anche il segmento turistico».
La città come risponde?
«L’evento è radicato, abbiamo operatori accreditati da tutta Italia e anche ai napoletani piace esserci, sono cultori del buon bere e del bere consapevole. I turisti? Non mancano e ci fa davvero piacere».
È giunto alla sua terza edizione Napoli Wine Challenge, concorso enologico di Vitigno Italia che premia i migliori vini delle aziende partecipanti al salone, in gara per ognuna delle cinque categorie previste (rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci). La prima fase del concorso – realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctorwine e aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea si è svolta dal 6 al 13 maggio con l’assaggio alla cieca dei quattro campioni proposti da ciascuna delle cantine partecipanti. La valutazione preliminare dei vini inviati è stata curata dai sommelier di alcuni dei più prestigiosi ristoranti campani, che hanno selezionato le cinquanta etichette che accederanno alla fase successiva. La finale, trasmessa in streaming, si svolgerà al Castel dell’Ovo nella giornata di apertura di Vitigno Italia, domenica 19 Maggio, e vedrà a lavoro una prestigiosa giuria di esperti composta da giornalisti di settore, buyers nazionali e internazionali e sommelier, che decreteranno il vino vincitore per ogni categoria.
Queste le cinquanta etichette che hanno superato le selezioni e saranno giudicate durante la finale:
BIANCHI
1) Donnachiara Fiano di Avellino 2018
2) Tenuta Scuotto Fiano di Avellino 2018
3) Umani Ronchi Verdicchio dei Catelli di Jesi Casal di Serra 2018
4) Tenuta Scuotto Fiano Oi Nì 2015
5) Villa Matilde Falerno del Massico bianco Vigna Caracci 2015
6) Cerulli Spinozzi Pecorino Cortalto 2017
7) D’Antiche Terre Fiano di Avellino Il Cavaliere 2018
8) Sertura Greco di Tufo 2017
9) Cerulli Spinozzi Torre Migliori Trebbiano 2017
10) Calafè Greco di Tufo 2017
11) Sorrentino Caprettone Benita 31 2018
12) Cantine Olivella Katà 2017
13) St Pauls Pinot Bianco Passion 2016
14) St Pauls Gewurztraminer Justina 2018
15) Masseria Campito Asprinio 2018
16) La Molara Fiano di Avellino 2017
17) Vigne di Malies Greco Aedo 2018
18) Vitis Aurunca Falerno del Massico bianco Agnese 2018
19) Rossovermiglio Sannio Greco 2016
20) Masseria Vigne Vecchie Sannio Coda di Volpe 2018
ROSSI
1) Sorrentino Piedirosso Settemoggi 2018
2) Calafè Taurasi 2009
3) Tenuta Moriano Tufesco 2012
4) Meran Blauburgunder Zeno 2016
5) D’Antiche Terre Taurasi 2012
6) Cantine Olivella Vipt 2017
7) Montebelli Acantos 2014
8) Umani Ronchi Cúmaro 2014
9) Zaccagnini Montepulciano S.Clemente 2014
10) Vitis Aurunca Falerno del Massico rosso Margherita 2017
11) La Molara Taurasi Ris Santa Vara 2009
12) I Capitani Campi Taurasini Jumara 2015
13) Fattoria Ciabrelli Barbera del Sannio 2015
14) Castelle Aglianico Propileo 2015
15) Zaccagnini Clematis 2013
16) Cerulli Spinozzi Cortalto Montepulciano 2015
17) Rossovermiglio Sannio Aglianico 2014
ROSATI
1) Montebelli Fabula rosé 2018
2) Rossovermiglio Incantesimo Rosa 2017
3) Cerulli Spinozzi Cerasuolo Cortalto 2018
4) Sorrentino Lacryma Christi rosato 2018
SPUMANTI
1) Villa Matilde Matà
2) Piera Martellozzo Onedis Ribolla Gialla 2017
3) Mori Colli Zugna Trento Morus Brut 2014
4) Umani Ronchi Extra Brut
5) Corte Normanna Falanghina del Sannio Extra Dry
6) Nifo Sarrapochiello Falanghina del Sannio Brut
DOLCI
1) Montebelli Passito Fabula 2013
2) Zaccagnini Clematis 2013

DOMENICA 19 MAGGIO
EUROPEAN SOMMELIER
ore 15.30
L’Umbria del cambiamento Feudi Spada
In degustazione guidata da Francesco Continisio, Presidente di Scuola Europea Sommelier Italia, i vini: No Vintage rose’ (Sangiovese) La Marchesa (Riesling e Grechetto); Peppone (Grenache e Syrah); Madonna (Chardonnay); Orazio (Alicante)
Ore 17.30
SANNIO FALANGHINA La città europea del vino
a cura di Luciano Pignataro e Daniele Cernilli
1. Rossovermiglio – doc falanghina del Sannio spumante brut frenesia; 2. Cautiero doc falanghina del sannio fois 2018; 3. Masseria Vigne Vecchie doc Falanghina del Sannio secutor bio 2018; Nifo doc Falanghina del sannio taburno 2018; 5. la Fortezza doc falanghina del sannio 2018; cantine iannella antonio – doc falanghina del sannio taburno 2018
ore 19.00
IL VINO SI FA FILOSOFIA
Il Festival della Filosofia in Magna Grecia incontra Vitigno Itali. Un percorso multisensoriale a cura di Scuola Europea Sommelier Italia. Racconto di Massimo Donà, Ordinario di Filosofia Teoretica- Introduce Annalisa Di Nuzzo, antropologa
Conduce la degustazione Francesco Continisio con i vini dell’Azienda Agricola Vitis Aurunca Falerno del Massico.
LUNEDÌ 20 MAGGIO
ore 15
Verticale Brunello di Montalcino Poggio San Polo. Annate 2014-2013-2010-2008 Con l’enologo Riccardo Fratton, Leonardo Vallone e Luciano Pignataro
ore 16,30
La Borgogna va a mare (vedi box)
ore 18,00
Pescato nostrano buono sano Mediterraneo. La varietà dei prodotti ittici nella Dieta Mediterranea
ore 19,00
I Vini Gold della Guida Catalogo dei Vini Regione Campania AIS Campania
ore 20,00
Pescato nostrano buono sano Mediterraneo
Ti stuzzichiamo
MARTEDÌ 21 MAGGIO
ore 15.00
La grande storia del vino in Campania con sei rossi straordinari. (Vedi pagina accanto)
ore 16.30
L’uva principe del Sud e i suoi terroir: l’Aglianico motore di uno sviluppo economico e turistico sostenibile
Tavola rotonda con degustazione:
Luisa Varriale (Università Parthenope)
Ciriaco Cefalo (I Capitani)
Filippo Colandrea (Cantina del Taburno)
Erminia D’Angelo (Casa Vinicola D’Angelo)
Giuseppe di Fiore (Cantina Barone)
Antimo Esposito (Porto di Mola)
In occasione della tavola rotonda Fisar Napoli presenta il convegno, previsto per il 29 e 30 novembre prossimi, Forum Aconvegno sull’Aglianico.
Per info e prenotazioni:
coordinatore-italiasudeisole@fisar.com
3393442925-3397760229
ore 18.30
Estremi campani, 5 assaggi di biodiversità vitivinicola della nostra regione.
Cantine Crateca (Lacco Ameno, Napoli)
Masseria Campito (Gricignano di Aversa, Caserta)
Nifo Sarrapocchiello (Ponte, Benevento)
Tenuta Scuotto (Lapio, Avellino)
Viticoltori De Conciliis (Prignano Cilento,Salerno)
Per info e prenotazioni:
coordinatore-italiasudeisole@fisar.com
3393442925-3397760229

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Piano di Sorrento. Domenica torna l’appuntamento con il mercato di “Campagna Amica”, con tantissimi prodotti a chilometro zero

Posted By : / 15 0

Piano di Sorrento. Domenica 19 maggio, dalle 9.00 alle 13.30, torna l’appuntamento con il mercato…

Piano di Sorrento. Domenica 19 maggio, dalle 9.00 alle 13.30, torna l’appuntamento con il mercato di “Campagna Amica” della Coldiretti. Grazie ai produttori agricoli e zootecnici sarà possibile fare un viaggio tra i sapori tradizionali e locali con la possibilità di gustare prodotti tipici e di eccellenza a chilometro zero, come frutta, ortaggi, formaggi, miele, salumi, vino, olio e tantissimi altre prelibatezze. Il mercato di “Campagna Amica” si svolge ogni prima e terza domenica del mese nella bellissima e storica struttura del capannone ortofrutticolo, situato nella centrale Piazza della Repubblica, con la sua copertura in ferro e legno e la pavimentazione in pietra lavica. E’ un modo per avvicinare i produttori ai consumatori e viceversa, accorciando la filiera e dando la possibilità di far conoscere ed apprezzare i prodotti d’eccellenza locali non solo ai residenti ma anche ai tanti turisti che si trovano in vacanza in penisola sorrentina. Un modo per trascorrere una domenica mattina tra gli odori ed i sapori della nostra terra, a contatto diretto con i produttori che saranno pronti a fornire anche preziosi consigli.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Positano: Vi presentiamo Michele Arcangelo, il nuovo chef del Grottino Azzurro

Posted By : / 16 0

Positano, Costiera Amalfitana. Vi presentiamo lo chef Michele Arcangelo Falciano Michele Arcangelo, ultimo acquisto del Grottino…

Positano, Costiera Amalfitana. Vi presentiamo lo chef Michele Arcangelo Falciano Michele Arcangelo, ultimo acquisto del Grottino Azzurro.

Michele è giovanissimo, infatti il prossimo 6 giugno, compirà 30 anni. L’età per lui è solo un numero: lo chef, ha infatti tantissime esperienze lavorative, che l’hanno reso il cuoco che è oggi.

michele arcangelo del grottino

Nel 2009 dopo l esperienza al ristorante Rossellini’ s con lo chef Pino Lavarra,  ho fatta 10 anni di esperienza all’estero tra cui Praga. Poi è entrato nel group dello Chef Francese Alain Ducasse e ha lavorato prima a Montecarlo nel ristorante “La Trattoria” e poi nel ristorante Alain Ducasse at The Dorchester, con ben 3 stelle Michelin, di Londra.

Falciano ha poi proseguito la sua esperienza da cuoco e chef nel ristorante Rivea London del Bulgari hotel sempre a Londra.
Ma le sue esperienze nel mondo, nonostante i suoi non ancora 30 anni sono state tante: Francia (Parigi), Argentina, Australia (Sydney) e tanto altro. Dopo dieci anni di avventure, ora ritorna nella sua amata terra ed è entrato a far parte dello staff di Raffaele Mandare.

È bello lavorare qui a Positano  – dichiara lo chef del Grottino Azzurro – perché ho la possibilità di trovare tanta buona materia prima come il pesce fresco tutte le mattina , carne di ottima scelta e sopratutto frutta e verdura che coltivo anche io nel mio orto ed erbette di vario tipo .

Bentornato caro Michele e buon lavoro da tutto lo staff di Positanonews.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Amalfi: La Storica Pasticceria Pansa insignita con la stella del World Pastry Stars

Posted By : webmaster/ 21 0

Il prossimo 21 maggio a Milano Andrea a Nicola Pansa illustreranno la loro storia familiare, lunga 5 generazioni, innanzi alla platea prestigiosa del WPS

“Rinnovare la tradizione. Un storia lunga cinque generazioni: evoluzioni, trasformazioni e cambiamenti, senza mai perdere il profondo legame con il territorio”: è con questo intervento che i fratelli Andrea e Nicola Pansa racconteranno l’iter storico della loro attività nella due giorni dedicata all’unico evento internazionale che riunisce in Italia tutti i pasticceri più influenti al mondo.
Lunedì 20 e martedì 21 maggio, presso il Milan Marriott Hotel, si terrà la VI edizione del World Pastry Stars,manifestazione organizzata da Italian Gourmet, con il patrocinio e la collaborazione dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani (AMPI) e di Relais Dessert: un’occasione unica di confronto e crescita professionale durante la quale, partendo proprio dalla testimonianza diretta di esperienze vincenti e progetti ambiziosi dei grandi Pastry Stars, si potranno acquisire spunti concreti e creativi per idee innovative. Un congresso, insomma, che apre le porte alle suggestioni del mondo, illustrando casi di eccellenza assoluta nell’arte pasticcera che possono tradursi ed essere replicate nelle singole realtà imprenditoriali dei professionisti che ascoltano.

Iginio MassariSadaharu AokiStéphanie AubriotOlivier BajardGino FabbriPierre HerméGabriel PaillassonAndrea e Nicola PansaAlfonso PepeGiancarlo Perbellini e Enric Rovira sono i nomi dei relatori dell’edizione 2019 del World Pastry Stars che quest’anno ha come filo conduttore il tema della creatività e dell’innovazione in pasticceria.
Dopo Sal De Riso, insignito nel 2016 con la stella del WPS, anche la Storica Pasticceria Pansa di Amalfi riceverà il prestigioso riconoscimento per la passione e l’impegno con cui, da cinque generazioni, tramanda i sapori e i saperi di una tradizione dolciaria, quella amalfitana appunto, che in termini di estro, creatività, profumi ed espressività non è seconda a nessuno.

Una storia familiare che inizia nel 1830 quando Andrea Pansa decide di dar vita ad un piccolo laboratorio artigianale nel cuore pulsante di Amalfi, in Piazza Duomo: quello che nelle sue aspettative avrebbe dovuto essere solo un luogo dove poter assaggiare i prodotti tipici della pasticceria locale, nel corso degli anni ha assunto i contorni sempre più definiti di una vera e propria fucina di esperienze e sapori che, pur mantenendo ben saldo il legame con il passato, ha saputo esprimere la ricca tradizione dolciaria amalfitana puntando sull’utilizzo di materie prime esclusive e di altissima qualità.
Locale Storico d’Italia dal 2001, frequentato in passato da personaggi del calibro di Ibsen, Wagner, Longfellow e Quasimodo, entrando nella Pasticceria Pansa si ha come l’impressione per un momento di aver compiuto un salto nel passato: un’elegante facciata in marmo chiaro di inizio Novecento introduce in un ambiente ampio con volte a crociera, specchi dorati, vetrine e arredi d’epoca. E’ in questo contesto di tradizione che prende forma la storia di una realtà aziendale familiare fortemente radicata al territorio costiero, diventandone espressione attraverso la preparazione di dolci che non solo ne riflettono l’identità ma che valorizzano i prodotti di nicchia di questi luoghi. Il limone, ad esempio, simbolo caratterizzante della Costa d’Amalfi, coltivato nella tenuta di famiglia di Villa Paradiso e che, una volta raccolto e giunto in laboratorio, viene trasformato in scorzette candite, biscotti, torte e delizie. Ma anche la nocciola di Giffoni IGP, la noce di Sorrento IGP, il fico bianco del Cilento DOP e le fragoline del Vallo di Diano trovano degno spazio nella produzione artigianale della Pasticceria Pansa.

Tradizione, quindi, ma anche costante ricerca di nuove declinazioni di gusti e desiderio di rivisitare antichi sapori: in quest’ottica prendono forma la Santarosa del Monastero (omaggio alla sfogliatella preparata per la prima volta nell’omonimo monastero a picco sul mare di Conca dei Marini), le varianti al cioccolato e alle castagne del classico Pasticciotto Amalfitano, le farciture dei panettoni natalizi fino al nuovissimo Cuor di Maya.
«Innovare nel solco della tradizione: questa è la missione che ci siamo prefissati, rivisitando costantemente le ricette che abbiamo ereditato dai nostri predecessori, migliorandole attraverso una cura maniacale nella selezione delle materie prime e investendo risorse e attenzione nello sviluppo delle tecniche di produzione» affermano i fratelli Andrea e Nicola Pansa«Chi arriva ad Amalfi da ogni parte del mondo si pone l’obiettivo di degustare le migliori espressioni della pasticceria campana; chi sceglie Pansa lo fa con la consapevolezza e l’aspettativa di fare quest’esperienza al massimo degli standard qualitativi».

Circa duecento anni di conduzione familiare ininterrotta fanno della Pasticceria Pansa di Amalfi un unicum esclusivo e romantico al tempo stesso, una piccola realtà aziendale che il prossimo 21 maggio a Milano si confronterà con i grandi nomi della pasticceria mondiale, raccontando di come una famiglia ha scritto la storia della pasticceria amalfitana.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Piano di Sorrento. Fiocco Rosa al “Bar Lena”. E’ nata Lena..

Posted By : / 27 0

Piano di Sorrento. Fiocco Rosa al Bar Lena, dal 1968 l’ultimo bar sulla Meta Amalfi…

Piano di Sorrento. Fiocco Rosa al Bar Lena, dal 1968 l’ultimo bar sulla Meta Amalfi prima di imboccare la strada per Positano e la Costiera amalfitana e la S.S. 163 da un lato eil Nastro Azzurro per i Colli di Fontanelle di Sant’Agnello e Massa Lubrense. La nuova arrivata non poteva non chiamarsi Lena… Augurissimi a tutti da Positanonews

Fonte : PositanoNews.it

Read More

IL RISO. CONFERENZA CON DEGUSTAZIONE ALL’UNITRE DI PIANO

Posted By : / 30 0

La dott.ssa Rosanna Coppola e il coordinatore dell’UNITRE, Lucio Esposito hanno tenuto nel pomeriggio di…

La dott.ssa Rosanna Coppola e il coordinatore dell’UNITRE, Lucio Esposito hanno tenuto nel pomeriggio di lunedi 13 maggio, una conferenza sul riso come alimento. La dottoressa Coppola ha eviscerato tutte caratteristiche del prodotto con conoscenza e professionalità, Lucio Esposito ha prodotto una storia relativa alla graminacea per il suo aspetto storico e geografico, creando un collegamento tra i paesaggi terrazzati a macerine della costa amalfitana sorrentina e le risaie a cascata del Vietnam e del sud est asiatico. Il pubblico, fatto dai soci dell’Unitre , ma anche da cittadini ,sempre molto interattivo, ha portato l’argomento sul gluten free, scatenando un dibattito moderato dalla dottoressa con sapienza e risposte esaudienti. Al termine le signore cuoche Teresa Parlato e Sisa Rega, guidate dalla masterchef  Maria Grazia Cocurullo,hanno prodotto un risotto agli agrumi secondo i canoni della cucina tradizionale innovativa, sposando il riso italiano del vercellese e il limone delle nostre terre con un risultato di grande maestria. Positanonews era presente con il direttore Avv Michele Cinque, Maria Paola D’Esposito e Sara Ciocio che ha prodotto video e foto.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento: Continuano con grande successo i festeggiamenti per i 50 anni di Pollio

Posted By : / 31 0

Continuano con grande successo i festeggiamenti per il 50esimo anniversario di Pollio,  il must della gastronomia…

Continuano con grande successo i festeggiamenti per il 50esimo anniversario di Pollio,  il must della gastronomia in Penisola Sorrentina.

Un supermercato che offre una super qualità dei prodotti al miglior prezzo che da 50 anni soddisfa i palati e le esigente dei clienti in modo impeccabile.

Tante sono state e saranno le iniziative dell’evento.

Intanto continua il “Cancella e Vinci” un concorso dove partecipando si possono vincere tanti buoni sconto ma anche una Lancia  Ypsilon hybrid.

Cosa aspetti? Fino al 30 giugno Pollio ti da la possibilità di vincere tanti premi. Affrettati e scopri le loro nuove offerte sul nostro sito o sulla loro pagina Facebook Pollio Supermercati.

Pollio, via degli Aranci 157 – Sorrento

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sant’Agnello. La Stelluccia ristorante a “Cinque Stelle”. Anche Fico ha apprezzato la pizza di Lucia

Posted By : / 28 0

Sant’Agnello. La Stelluccia ristorante a “Cinque Stelle”. Anche Fico ha apprezzato la pizza di Lucia….

Sant’Agnello. La Stelluccia ristorante a “Cinque Stelle”. Anche Fico ha apprezzato la pizza di Lucia. Nei giorni scorsi  Roberto Fico dopo l’intervento a Roma in Parlmaento questione sicurezza chiedendo al ministro dell’Interno Matteo Salvini di intervenire per mettere fine alla situazione emergenziale che sta travolgendo Napoli con una lunga serie di sparatorie in strada avvenute nelle ultime settimane, ha voluto un momento di relax in Penisola sorrentina, il caffè a Sorrento e poi la sosta alla “Stelluccia” sui Colli di Fontanelle. Altro che ristorante gourmet, raffinato o cucina elaborata, qui si mangiano cose semplici e genuine, della tradizione. Dalle verdure, alla minestra maritata, alla pizza di Lucia, fra le migliori in assoluto.  La vera rivoluzione è a tavola, tornare alla semplicità, e la Stelluccia è davvero uno dei pochi locali che lo fa veramente , qui i turisti , che vogliono riscoprire le tradizioni e la semplicità, i sapori e i saperi veri e non contaminati,  della nostra cucina.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Positano. Giovanni De Lucia “Reddito cittadinanza fa guai . Cerco collaboratore, ma nessuno vuol lavorare”

Posted By : / 35 0

Positano, Costiera amalfitana. La gente ha bisogno di lavoro e non lo trova? A Positano…

Positano, Costiera amalfitana. La gente ha bisogno di lavoro e non lo trova? A Positano in Costa d’ Amalfi è vero il contrario. I datori di lavoro offrono vari impieghi, da collaboratore, a commesso, cameriere o per consegnare la spesa, figura utilissima in un paese pieno di scale come il nostro. Così’ abbiamo sentito questa sera Giovanni De Lucia ( megli rappresentato nella foto di Ivan Mastro nel suo negozio che dalla nostra, ndr ) , un amico da sempre, che ha il negozio di alimentari alla Chiesa Nuova che si lamentava di non riuscire a trovare un collaboratore “Pago i miei collaboratori con tanto di busta paga, forse è questo il problema? Perchè perdono il reddito di cittadinanza? Non sono contro a nessuna misura, ma non mi spiego come mai non si trovi chi ha voglia di lavorare, ho fatto una lettera al collocamento di Maiori, mi dovranno pur rispondere” . A dire la verità non è l’unico, sono in tanti che non trovano collaboratori… Comunque 089875099 se qualcuno raccoglie l’appello oppure sul nostro mercatino o pagina facebook di Positanonews o cerca lavoro di Positanonews sempre su facebook. Sul sito guardate qui . 

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Pizzeria Positano tra le 10 migliori pizzerie della provincia di Salerno

Posted By : / 34 0

La Pizzeria Positano, situata a Battipaglia, è al secondo posto tra le 10 migliori pizzerie…

La Pizzeria Positano, situata a Battipaglia, è al secondo posto tra le 10 migliori pizzerie della provincia di Salerno. Un apprezzamento che rende orgogliosi tutti coloro che lavorano nell’ambiente, i quali, attraverso impegno, passione e dedizione hanno permesso il raggiungimento di questo risultato.

Un successo che in questi casi vale doppio, vista la grande concorrenza ed il prodotto prestigioso di cui si parla. Infatti non bisogna dimenticare che la pizza napoletana nel 2017 è stata riconosciuta dall’Unesco patrimonio dell’umanità, motivo di grande fierezza per il popolo partenopeo.

La pizzeria, aperta sia a pranzo che a cena, dal martedì al sabato (la domenica solo a cena), oltre ad offrire menù con vasta scelta, prepara anche pizze senza glutine. Gli ingredienti sono di ottima qualità e per la preparazione dell’impasto viene utilizzata farina scelta. Inoltre, oltre al servizio ai tavoli, è possibile anche la consegna a domicilio per coloro che abitano nei pressi dell’attività.

Curioso come il locale porti il nome Positano, segno che il comune in costiera Amalfitana sia sinonimo di successo ed attrattività per molte persone. E’ chiaro che solo questo non basterebbe se non affiancato da passione ed impegno del personale.

Pizzeria Positano, attraverso la propria pagina Facebook, ci tiene a ringraziare la fedeltà della clientela, sempre pronta a gustarsi la pizza dell’attività in provincia di Salerno e manifestare la propria stima sui social con commenti e recensioni positive.

Fonte : PositanoNews.it

Read More