L’Arcivescovo Francesco Alfano celebra a Sorrento la Santa Messa per il 50esimo Anniversario del Liceo Gaetano Salvemini

Posted By : / 23 0

Giovedi 23 gennaio in Cattedrale alle 18.30 per un momento di profonda condivisione con tredici…

Giovedi 23 gennaio in Cattedrale alle 18.30 per un momento di profonda condivisione con tredici sacerdoti che hanno studiato all’Istituto sorrentino:

don Paolo Anastasio
don Gennaro Boiano
don Modestino Capodilupo
don Alfonso De Gregorio
don Michelangelo Gargiulo
don Francesco Saverio Iaccarino
don Emmanuel Miccio
don Antonino Minieri
don Gianluigi Persico
don Daniele Pollio
don Salvatore Savarese
don Mario Schisano
don Antonio Staiano

Si terra giovedi 23 gennaio a partire dalle ore 18.30 alla chiesa Cattedrale di Sorrento (Via Santa Maria della Pietà, 46) la Santa Messa celebrativa del “Salvemini 2020”, il 50esimo anniversario dalla fondazione del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini al servizio dei giovani della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri.

La solenne liturgia sarà presieduta dall’Arcivescovo di Sorrento – Castellammare di Stabia Francesco Alfano e concelebrata dai tredici diplomati all’Istituto che sono divenuti sacerdoti nel corso degli anni.

La funzione sarà animata dal Coro della Cattedrale, storica formazione musicale che conta anch’essa all’interno numerosi ex studenti.

La Santa Messa, aperta alla cittadinanza, sarà l’occasione per raccogliere tutta la comunità del Liceo del presente e del passato in un momento di profonda condivisione, dedicando inoltre un pensiero a chi ha attraversato le aule della scuola in questi primi 50 anni: docenti, studenti, dipendenti, che ora non ci sono più.

“Una tra le cose più belle riscontrate nella preparazione di questo anniversario – dichiarano il Presidente del Comitato Organizzatore Salvemini 2020 Gianluigi Cioffi Stinca e il Dirigente Scolastico Patrizia Fiorentino – è che tanti ex studenti hanno voluto mettere a disposizione dell’organizzazione il loro vissuto, i loro ricordi, non ultimo il sapere della loro professione; mettendosi cioè al servizio della causa con ciò che sanno fare e possono raccontare. Non sono stati da meno i tanti diplomati di questi primi cinque decenni che hanno scelto, una volta terminato il loro percorso al Liceo, di servire il nostro territorio in un modo pieno, totalizzante e altrettanto formativo divenendo presbiteri, i quali con entusiasmo hanno voluto onorare questo avvenimento donandoci questo momento importante.

Il nostro grazie va a loro, alla Curia Arcivescovile e all’Amministrazione della Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo in Sorrento”.

Il programma ufficiale dell’anniversario è stato presentato nel corso della cerimonia inaugurale di sabato scorso 18 gennaio ed è ora disponibile al link: www.salvemini2020.it/programma.

Gli aggiornamenti sul progetto o per scoprire come diventarne volontario sono disponibili sul sito internet: www.salvemini2020.it o seguendo il profilo Instagram: @salvemini2020.

Il progetto Salvemini 2020 è reso possibile anche grazie al patrocinio delle sei amministrazioni comunali della Penisola Sorrentina e ai partner: Acampora Hotels, Fondazione Sorrento, Limoncello Capri, Macoa.

Il progetto è stato promosso ed elaborato dall’Associazione Gli Ex del Liceo Salvemini, l’organizzazione che raccoglie tutti i diplomati del liceo sorrentino, e donato all’Istituzione Scolastica, la quale lo ha da subito condiviso e fatto proprio.

Il Salvemini 2020 non vuole essere un evento meramente commemorativo, ma anzi una fonte di ispirazione, rivolta a tutta la cittadinanza e agli studenti, per il rilancio culturale della costiera sorrentina attraverso un programma corposo di iniziative lungo tutto l’anno del cinquantennio, da gennaio 2020 a gennaio 2021.

I soggetti istituzionali interessati dal progetto sono stati i promotori del Comitato Organizzatore Salvemini 2020, un ente di diritto privato, composto da esponenti della scuola e delle professioni e costituito al fine di poter meglio programmare e gestire le celebrazioni ufficiali.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento. Il 23 gennaio l’Arcivescovo Alfano celebra la Santa Messa per il 50esimo Anniversario del Liceo Gaetano Salvemini

Posted By : / 51 0

Giovedi 23 gennaio l’Arcivescovo Francesco Alfano celebra a Sorrento la Santa Messa per il 50esimo…

Giovedi 23 gennaio l’Arcivescovo Francesco Alfano celebra a Sorrento la Santa Messa per il 50esimo Anniversario del Liceo Gaetano Salvemini

Appuntamento alla Cattedrale alle 18.30 per un momento di profonda condivisione con tredici sacerdoti che hanno studiato all’Istituto sorrentino

Si terra giovedi 23 gennaio a partire dalle ore 18.30 alla chiesa Cattedrale di Sorrento (Via Santa Maria della Pietà, 46) la Santa Messa celebrativa del “Salvemini 2020”, il 50esimo anniversario dalla fondazione del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini al servizio dei giovani della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri.

La solenne liturgia sarà presieduta dall’Arcivescovo di Sorrento – Castellammare di Stabia Francesco Alfano e concelebrata dai tredici diplomati all’Istituto che sono divenuti sacerdoti nel corso degli anni.

La funzione sarà animata dal Coro della Cattedrale, storica formazione musicale che conta anch’essa all’interno numerosi ex studenti.

La Santa Messa, aperta alla cittadinanza, sarà l’occasione per raccogliere tutta la comunità del Liceo del presente e del passato in un momento di profonda condivisione, dedicando inoltre un pensiero a chi ha attraversato le aule della scuola in questi primi 50 anni: docenti, studenti, dipendenti, che ora non ci sono più.

“Una tra le cose più belle riscontrate nella preparazione di questo anniversario – dichiarano il Presidente del Comitato Organizzatore Salvemini 2020 Gianluigi Cioffi Stinca e il Dirigente Scolastico Patrizia Fiorentino – è che tanti ex studenti hanno voluto mettere a disposizione dell’organizzazione il loro vissuto, i loro ricordi, non ultimo il sapere della loro professione; mettendosi cioè al servizio della causa con ciò che sanno fare e possono raccontare. Non sono stati da meno i tanti diplomati di questi primi cinque decenni che hanno scelto, una volta terminato il loro percorso al Liceo, di servire il nostro territorio in un modo pieno, totalizzante e altrettanto formativo divenendo presbiteri, i quali con entusiasmo hanno voluto onorare questo avvenimento donandoci questo momento importante.

Il nostro grazie va a loro, alla Curia Arcivescovile e all’Amministrazione della Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo in Sorrento”.

Il programma ufficiale dell’anniversario è stato presentato nel corso della cerimonia inaugurale di sabato scorso 18 gennaio ed è ora disponibile al link: www.salvemini2020.it/programma.

Gli aggiornamenti sul progetto o per scoprire come diventarne volontario sono disponibili sul sito internet: www.salvemini2020.it o seguendo il profilo Instagram: @salvemini2020.

Il progetto Salvemini 2020 è reso possibile anche grazie al patrocinio delle sei amministrazioni comunali della Penisola Sorrentina e ai partner: Acampora Hotels, Fondazione Sorrento, Limoncello Capri, Macoa.

Ufficio Stampa a cura di I Made It – ufficiostampa@salvemini2020.it

Di seguito l’elenco dei sacerdoti concelebranti:

don Paolo Anastasio

don Gennaro Boiano

don Modestino Capodilupo

don Alfonso De Gregorio

don Michelangelo Gargiulo

don Francesco Saverio Iaccarino

don Emmanuel Miccio

don Antonino Minieri

don Gianluigi Persico

don Daniele Pollio

don Salvatore Savarese

don Mario Schisano

don Antonio Staiano

Salvemini 2020

Il progetto è stato promosso ed elaborato dall’Associazione Gli Ex del Liceo Salvemini, l’organizzazione che raccoglie tutti i diplomati del liceo sorrentino, e donato all’Istituzione Scolastica, la quale lo ha da subito condiviso e fatto proprio.

Il Salvemini 2020 non vuole essere un evento meramente commemorativo, ma anzi una fonte di ispirazione, rivolta a tutta la cittadinanza e agli studenti, per il rilancio culturale della costiera sorrentina attraverso un programma corposo di iniziative lungo tutto l’anno del cinquantennio, da gennaio 2020 a gennaio 2021.
I soggetti istituzionali interessati dal progetto sono stati i promotori del Comitato Organizzatore Salvemini 2020, un ente di diritto privato, composto da esponenti della scuola e delle professioni e costituito al fine di poter meglio programmare e gestire le celebrazioni ufficiali.

anniversario liceo salvemini

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Ravello. A febbraio Villa Rufolo ospita ancora “La Ribalta” in onore di Eduardo De Filippo

Posted By : / 45 0

Febbraio in scena per La Ribalta: in Villa Rufolo tributo ad Eduardo De Filippo Lo…

Febbraio in scena per La Ribalta: in Villa Rufolo tributo ad Eduardo De Filippo

Lo storico gruppo teatrale di Ravello “La Ribalta” ritorna in scena per il 44esimo anno consecutivo e lo fa con un tributo ad Eduardo De Filippo. Due i testi che verranno rappresentati nel Teatro di Villa Rufolo: Bene mio e core mio dal gruppo storico e I Fantasmi… esistono?, liberamente tratta da Questi Fantasmi! dai ragazzi de La Ribalta OFF.

Da venerdì 7 a lunedì 10 febbraio (ore 19) protagoniste le vicissitudini dei fratelli Savastano, personaggi principali di quella che lo stesso Eduardo definì “la più napoletana delle sue commedie”. Bene mio e core mio è una commedia in tre atti scritta nel 1955 che condensa liti familiari che diventano pubbliche e un coro di divertenti personaggi secondari che intervengono nelle vicende familiari. Intrighi e sorprese si susseguono fino al finale inaspettato, caratteristica tipica della scrittura teatrale eduardiana, in cui la battuta goliardica, sottende una verità amara che arriva alle coscienze di ogni uomo, esempio di moralità e coerenza sociale e civile. La regia è curata da Costantino Amatruda.

Sullo stesso palcoscenico sabato 15 e domenica 16 febbraio (ore 19), La Ribalta OFF guidata da Anna Dumas, si cimenterà con uno dei mostri sacri del teatro edoardiano in una versione riadattata. Prova di maturità per quella che fu la prima classe del Laboratorio teatrale ‘Franco Lucibello’, nato nel 2013 e che continua la sua attività avvicinando tanti giovani ravellesi al palcoscenico.

Repliche di Bene mio e core mio: 7, 8, 9, 10, febbraio 2020 (ore 19.00) Teatro di Villa Rufolo, Ravello.

Repliche di I Fantasmi… esistono: 15 e 16 febbraio 2020 (ore 19.00) Teatro di Villa Rufolo, Ravello.

Info e prenotazioni Agenzia Campania Turismo – Ravello tel. 089 857096. www.laribaltaravello.it

la ribalta ravello per eduardo de filippo

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Meta. Il 25 gennaio l’ex deportato metese Mario Russo interverrà a “Il Dovere della Memoria”

Posted By : / 67 0

Si terrà il prossimo 25 gennaio alle ore 17,30, presso la sala consiliare del Comune…

Si terrà il prossimo 25 gennaio alle ore 17,30, presso la sala consiliare del Comune di Meta, l’evento promosso dal Partito Democratico di Meta “Il Dovere della Memoria”, il cui obiettivo è quello di sollevare all’attenzione della cittadinanza il sacrificio di tanti concittadini metesi che hanno sofferto la deportazione in Germania nei campi di concentramento nazisti.

Alla manifestazione, organizzata per onorare il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto, vedrà la proiezione di una video intervista all‘ex deportato metese Mario Russo, classe 1923, in servizio durante la seconda guerra mondiale nella Marina Militare e di stanza a Pola. Fatto prigioniero dai nazisti fu deportato in un campo di concentramento in Germania e successivamente in Francia. Ai lavori prenderà parte anche la figlia, Marina Russo. Dopo i saluti del segretario del Partito Democratico di Meta, l’avvocato Salvatore Esposito, e del primo cittadino metese, Giuseppe Tito, interverranno il professore Biagio Passaro, storico della Seconda Università di Napoli, e l’onorevole Massimiliano Manfredi, membro della direzione nazionale del PD e già membro della commissione parlamentare antimafia.

«L’attività di un partito politico, anche nelle realtà locali, non può e non deve essere appiattita esclusivamente sulle tematiche amministrative – dichiara il segretario del PD Meta, Salvatore Esposito – È necessario ricominciare a parlare dei nostri valori di solidarietà, uguaglianza e giustizia sociale. Temi che appartengono al nostro DNA e alla nostra tradizione di sinistra italiana. Questo evento rappresenta per la sezione un punto d’inizio e il trampolino di lancio per mettere in campo eventi culturali di forte richiamo simbolico per la cittadinanza. Il Giorno della Memoria è uno di questi, se non il più importante. In questi mesi il Comune di Meta festeggia i 200 anni di autonomia amministrativa e ha ricordato tanti concittadini illustri, ma noi vogliamo ricordare anche le piccole storie, anche tragiche, come quelle che vissero i tanti metesi in armi durante la seconda guerra mondiale che subirono la deportazione nei campi di concentramento nazisti. Anche loro, con il loro sacrificio, hanno reso grande il nostro piccolo paese».

evento giornata della memoria meta

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Essere in peso forma: sabato 18 il meeting della salute a Sant’Agnello

Posted By : / 59 0

“Essere in Peso Forma: l’Equilibrio del Corpo e della Mente”: incontro pubblico per diffondere la…

“Essere in Peso Forma: l’Equilibrio del Corpo e della Mente”: incontro pubblico per diffondere la conoscenza dei danni alla salute causati dal peso corporeo eccessivo e da un cattivo rapporto con il cibo. Evento in programma presso il Centro Polispecialistico Janus di Sant’Agnello, via San Sergio, 1 (in prossimità della Farmacia del Dott. Francesco Palagiano), con il Patrocinio dell’Associazione F.I.D.A.P.A. – Sezione Penisola Sorrentina, e dell’Associazione Inner Wheel – Club di Sorrento.

Sovrappeso e obesità sono condizioni molto diffuse nel mondo occidentale, nonostante tutti gli sforzi fatti finora per contrastarli.

I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostrano che essi insorgono molto spesso già nella primissima infanzia, per poi consolidarsi con stili di vita e abitudini sbagliate nelle epoche successive.

Sovrappeso e obesità non sono solo problemi estetici, ma possono avere gravi conseguenze a breve e lungo termine sulla salute del singolo individuo e sulla società intera; costituiscono uno dei principali fattori di rischio delle malattie cardiovascolari e metaboliche, e come tale vanno affrontati, prima di tutto attraverso la prevenzione, con programmi e iniziative che aiutino la popolazione a effettuare scelte di vita salutari in maniera informata.

E’ questo l’obiettivo dell’incontro pubblico a ingresso libero, aperto a tutti, dal titolo “Essere in peso forma: l’equilibrio del corpo e della mente” organizzato dal dottor Francesco Palagiano con le associazioni inner Wheel e Fidapa, in programma sabato 18 gennaio dalle 17,30 presso il Centro Polispecialistico “Janus”, sito in via San Sergio 1 a Sant’Agnello, nei pressi della Farmacia Palagiano,

Si discuterà di come raggiungere il peso forma senza inutili stress, di come una giusta alimentazione consenta di mantenere il cuore giovane e di preservare la salute di arterie e vene, e di quali siano le interazioni tra cibo e psiche, grazie agli interventi di illustri esperti del nostro territorio: la biologa nutrizionista Raffaella Balzano,  il cardiologo Antonino Coppola, il chirurgo vascolare Cristina D’Esposito e la psicologa dell’età evolutiva Margherita Celentano, che saranno moderati dal pediatra Carlo Alfaro. Concluderà la tavola rotonda l’organizzatore, il dottor Francesco Palagiano. Seguirà la proiezione del film candidato all’Oscar 2002  “Il diario di Bridget Jones” (USA 2001, regia Sharon Maguire), commedia romantica che racconta la vita, in tono umoristico, di una trentenne inglese (l’attrice Renée Zellweger, candidata all’Oscar come miglior attrice protagonista per questo ruolo) afflitta dal sovrappeso e da un rapporto patologico col cibo causati delle sue frustrazioni personali.

L’evento prevede l’intervento attivo degli studenti del Liceo Scientifico Gaetano Salvemini che parteciperanno ai lavori della giornata nell’ambito di un progetto “alternanza scuola-lavoro”.

convegno peso forma sant'agnello

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Piano di Sorrento. Consegna targa ai proprietari del Gran Caffè Marianiello

Posted By : / 61 0

Sabato 18 gennaio alle 9.30  una delegazione de Consiglio Direttivo dell’ Associazione Turismo Extralberghiero Penisola…

Sabato 18 gennaio alle 9.30  una delegazione de Consiglio Direttivo dell’ Associazione Turismo Extralberghiero Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana (Atex) consegnerà ai proprietari del Gran Caffè Marianiello di Piano di Sorrento una targa per aver deciso di eliminare le slot machine dal locale e inaugurare una nuova sala disponibile per iniziative culturali.
Sarà ‘presente alla manifestazione il Sindaco di Piano Vincenzo Iaccarino
“Vogliamo esprimere il nostro concreto apprezzamento al Gran Caffè Marianiello,, locale prestigioso, tra i 10 Caffè  più antichi d’Italia.
Una bellissima e secolare storia che si arricchisce di una ulteriore  nobile pagina con una decisione importante a favore dei giovani.
La ludopatia è una piaga crescente nella nostra società ed è purtroppo assai diffusa in tutta la Penisola Sorrentina.
  Sono infatti circa 800 mila i bambini ed i ragazzini fra i 10 e i 17 anni d’età a rimanere ammaliati dal gioco d’azzardo, dalle luci di videopoker e slot-machine, dati elaborati  dall’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza.
che testimoniano come gli italiani, soprattutto i più giovani, siano “malati di ludopatia”
Solo attraverso fatti concreti si può arginare questo vero e proprio cancro sociale.
È la decisione presa dal Gran Caffè Marianiello è un fatto concreto che merita il plauso nostro e di tutta la comunità.
Siamo sicuri che la nuova sala dedicata alla cultura diventerà un punto di riferimento per tanti giovani e noi saremo tra i primi a frequentarla e promuoverla anche tra i turisti”

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Il weekend 17-20 gennaio 2020 in Penisola Sorrentina Amalfitana

Posted By : / 64 0

Questo fine settimana è caratterizzato dai festeggiamenti di tre santi. Sant’Antonio Abate  il 17 gennaio…

Questo fine settimana è caratterizzato dai festeggiamenti di tre santi. Sant’Antonio Abate  il 17 gennaio , non solo nell’omonimo paese ma anche per la presenza del fuoco, dai maestri ceramisti di Vietri Sul mare , a Campagna sul Calore con i Fucanoli, a Nusco e in tante varie zone della Campania. San Catello a Castellammare di Stabia domenica 19 gennaio solenni celebrazioni e processione con il Vescovo Monsignor Francesco Alfano. San Sebastiano a Gragnano, lunedi 20 gennaio, patrono anche delle forze armate, processione  e grande falò la sera precedente. La notte dei Licei e la settimana del Dialogo ecumenico con gli Ebrei e gli ortodossi.

Io farò visita all’amico Carmine D’Aniello a Sant’Antonio Abate perchè ogni anno riesce sempre a proporre cose nuove , la fiera degli animali, la sagra , un ciclo di cantanti e spettacoli musicali di ottima qualità tutte le sere, quest’anno la novità è csotituita dalla Battaglia dei Monti Lattari, una rievocazione storica in costume con tanto di Cavalieri in cotta di maglia e annessa Falconeria e macchine da guerra.

VENERDI 17 GENNAIO 2020

L'immagine può contenere: testo

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono

Vi presentiamo il programma completo della 24°edizione della Fiera e 41° Sagra della Porchetta che si terrà dal 16 al 26 gennaio! 😍

16 gennaio 🕘 21.00 – Pietro Cirillo
17 gennaio 🕘 21.00 – Allerija
18 gennaio 🕘 21.00 – Compagnia SoleLuna
19 gennaio 🕘 21.00 – Peppe Barra
20 gennaio 🕘 21.00 – Foja
21 gennaio 🕘 21.00 – La Maschera
22 gennaio 🕘 21.00 – ‘Surprise guest’
23 gennaio 🕘 21.00 – Simone Schettino
24 gennaio 🕘 21.00 – Enzo Avitabile (Official)
25 gennaio 🕘 21.00 – I Cugini di Campagna Pagina Ufficiale
26 gennaio 🕘 21.00 – Felice D’Amico & Enzo Buonaurio Sax

L'immagine può contenere: 1 persona

L'immagine può contenere: testo

L'immagine può contenere: incendio e testo

Il 17 gennaio a Campagna, in occasione della festa di Sant’Antonio Abate, con l’accensione dei “fuochi” nelle piazze principali del paese si riscoprono le tradizioni popolari con tutto il loro calore. “Calore” che appartiene ad un antico rituale pagano-religioso legato ai “fucanoli”: i “falò” che nelle campagne meridionali illuminano la notte del Santo.

Il fuoco per esorcizzare e l’acqua per purificare. Due segni, due elementi ricorrenti nell’antica e gloriosa storia della città. Tra la cronaca e le testimonianze ricordiamo che nel passato, anche non molto remoto, venivano praticati riti propiziatori paganeggianti, frammisti a riti religiosi atti ad esorcizzare l’assalto del maligno. Campagna, con l’accensione dei “falò”, vuole anche ricordare la tragica morte del monaco e filosofo nolano. Parliamo dell’eretico Giordano Bruno, arso vivo sul rogo, che perfezionò le sue teorie a Campagna, dove nel 1573, nel Convento dei Padri Domenicani, annesso alla Chiesa di S. Bartolomeo, fu ordinato sacerdote e cantò la sua prima messa.

Una sorta di interiorizzazione di quel fuoco del rogo e dei falò da cui siamo all’inizio partiti. Certo è che tra credenze popolari, mistificazioni e magie, Campagna intende custodire e tramandare alle future generazioni genuine tradizioni, cui è particolarmente legata per la salvaguardia della memoria storica del suo vasto patrimonio culturale.

SABATO 18 GENNAIO 2020

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, testo

L'immagine può contenere: oceano, testo e spazio all'aperto

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: una o più persone

DOMENICA 19 GENNAIO 2020

L'immagine può contenere: 1 persona

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo "Circolo dei Templari 19 gennaio 2020 Ore 17,30 SAINT HILDEGARD Don Marcello Stanzione "Santa di Bingen tra mistica e terapia naturale""

LUNEDI 20 GENNAIO 2020

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: testo

Portare il passato nel futuro. Attraverso il presente.

L’epica narrazione relativa alla cipolla di Vatolla rivivrà simbolicamente nell’evento della “Semina della Cipolla di Vatolla”.
Domenica 19 gennaio vi attendiamo a Vatolla (SA) il 19 gennaio 2020, alle ore 11.00, presso il centro storico del borgo per l’importante momento della semina.

Di seguito il programma della giornata:
– Appuntamento alle ore 11.00 presso il borgo di Vatolla (area parcheggio)
– Partenza delle navette per i campi arati
– Semina e messa a dimora delle giovani piantine
In programma canti popolari, poesie da lavoro, narrazioni dei contadini, degustazioni e spettacoli
Partecipazione gratuita con prenotazione a questo link:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-vatolla-al-cuore-della-terra-89217637355Vatolla.

Tutte le info su www.scabec.it/vatolla
———————————————————————–
Meta prescelta da filosofi e studiosi. Antico borgo medievale che ospitò lo studio di Giambattista Vico e sulle cui terre cresce un tesoro della Dieta Mediterranea e della biodiversità del Cilento.

La cipolla di Vatolla è uno tra i più pregiati prodotti tipici tradizionali della Regione Campania; è un ecotipo coltivato nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Probabilmente il bulbo originario era custodito da Monaci Basiliani. In fuga da Bisanzio nell’VIII secolo D.C. per l’Editto Iconoclasta di Leone III. Essi vagarono a lungo nell’Italia Meridionale. Alcuni di loro giunsero nel Cilento. Ma tra le vaste aree boschive di Vatolla trovarono un particolare microclima.
Così decisero di piantare i preziosi semi.

Il weekend 18-19 gennaio 2020 a Capodimonte: le mostre in corso, i laboratori e tutte le attività didattiche
Il Museo e Real Bosco di Capodimonte vi aspetta nel prossimo weekend (18-19 gennaio 2020) con le mostre Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica (fino al 21 giugno 2020) e Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli (fino al 10 maggio 2020).
Come ogni weekend ci saranno le performance musicali e teatrali a cura dell’Associazione MusiCapodimonte.Sabato 18 gennaio 2020 appuntamento con le visite guidate-laboratorio per famiglie e le attività didattiche legate alla mostra Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica a cura dei Servizi Educativi del Museo.
Domenica 19 gennaio, invece, ultimo appuntamento con il laboratorio per bambini dedicato alla mostra Napoli Napoli a cura dell’Associazione Amici di Capodimonte onlus, con una speciale visita alla Sartoria del Teatro di San Carlo.

Ecco tutti gli appuntamenti nel dettaglio

Le mostre in corso sono:

Santiago Calatrava
Nella luce di Napoli
fino al 10 maggio 2020

La mostra, con quattrocento opere tra sculture, disegni e maquette, ripercorre la carriera di una fra le menti creative più brillanti dei nostri giorni: Santiago Calatrava, architetto, ingegnere, pittore, scultore, disegnatore, artista a tutto tondo.
Un’esposizione curata dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e Robertina Calatrava, moglie dell’artista, e sostenuta dalla Regione Campania grazie ai fondi europei POC Programma Operativo Complementare 2014-2020, organizzata dalla Scabec, società regionale dei beni culturali, e realizzata proprio in collaborazione con lo Studio Calatrava, che si divide tra il secondo piano del Museo e l’edificio del Cellaio nel Real Bosco.

Per scoprire tutto sulla mostra visita il sito dedicato.

 

napoli Napoli
di lava, porcellana e musica
fino al 21 giugno 2020
Sale dell’Appartamento Reale (I piano)

La mostra a cura di Sylvain Bellenger, realizzata dal Museo e Real Bosco di Capodimonte con il Teatro di San Carlo di Napoli, in collaborazione con l’associazione Amici di Capodimonte onlus, con la produzione e organizzazione della casa editrice Electa.
L’Appartamento Reale, grazie a una scenografia ideata dall’artista Hubert Le Gall, è il palcoscenico di eccezione sul quale vanno in scena il Teatro di San Carlo di Napoli e le porcellane di Capodimonte.
L’allestimento racconta una vera e propria favola che permette al visitatore di immergersi in un mondo incantato e senza tempo.

Per scoprire tutto sulla mostra visita il sito dedicato.

 

Visite guidate gratuite (incluse nel prezzo del biglietto d’ingresso museo+mostra € 14 adulti, gratuito per i minori di anni 18) a cura dei Servizi Educativi del Museo:

 Sabato 18 gennaio, ore 10.30

La visita, attraverso le 18 sale scenograficamente allestite nell’Appartamento Reale, propone una serie di approfondimenti, che si alterneranno all’ascolto delle musiche, su una selezione delle oltre 1000 opere presentate fra dipinti, porcellane, arredi, costumi e strumenti musicali, consentendo al visitatore di immergersi nel racconto dei cambiamenti della storia, del potere, delle mode e dei gusti estetici che hanno caratterizzato Napoli, capitale del Regno, fra Settecento e Ottocento, dagli anni di Carlo di Borbone a quelli di Ferdinando II.

DURATA: H 1.30 (la durata non comprende il tempo della visita autonoma alla mostra)

PER CHI: pubblico adulto

QUANDO: un sabato al mese, alle ore 10.30, secondo il seguente calendario

18 gennaio, 15 febbraio, 21 marzo, 18 aprile, 16 maggio e 20 giugno 2020

Per tutte le attività è previsto il solo pagamento del biglietto d’ingresso alla Mostra.
I visitatori devono arrivare all’orario indicato per l’inizio dell’attività già muniti di biglietto d’ingresso

DOVE: Museo di Capodimonte, via Miano 2, Napoli – Sala Accoglienza

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
INFO E PRENOTAZIONI: Ufficio Accoglienza Museo di Capodimonte | tel. 081 7499130 (h 10.00-13.00 |15.00-18.00) |
mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it (attendere risposta per conferma disponibilità).

 

Visite guidate – laboratorio per famiglie alla mostra Napoli Napoli

a cura dei Servizi Educativi del Museo:

Sabato 18 gennaio, ore 10.30

La mia… terra

Dopo il percorso guidato alla mostra, durante il quale si approfondirà in particolar modo la conoscenza delle porcellane napoletane e delle varie manifatture europee del Settecento, i partecipanti saranno coinvolti in un laboratorio di ceramica che prevede sia la realizzazione di lavori plastici che la decorazione dei pezzi modellati ispirata ai temi cui sono dedicate le varie sale espositive.

Per tutte le attività è previsto il solo pagamento del biglietto d’ingresso alla Mostra.
I visitatori devono arrivare all’orario indicato per l’inizio dell’attività già muniti di biglietto d’ingresso.

DOVE: Museo di Capodimonte, via Miano 2, Napoli – Sala Accoglienza

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

INFO E PRENOTAZIONI: Ufficio Accoglienza Museo di Capodimonte | tel. 081 7499130 (h 10.00-13.00 |15.00-18.00) |

mail: mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it (attendere risposta per conferma disponibilità).

 


 

 

Domenica 19 gennaio, 10.30

La Sartoria del Teatro di San Carlo

Laboratorio di costumi e parrucche
ispirato dalla mostra Napoli Napoli. Di lava, porcellana e musica
a cura dell’Associazione Amici di Capodimonte onlus

 

L’ultimo appuntamento in programma prevede una speciale visita alla Sartoria del Teatro di San Carlo. Il laboratorio costituisce un’eccellenza internazionale per la realizzazione di costumi teatrali.
Conserva inoltre un importante archivio di bozzetti di scena e figurini di costumi, che saranno illustrati e raccontati dal direttore della sartoria Giusi Giustino.
età consigliata: 8-10 anni

Attività a cura di:
Sara Berto, Maria Flavia Lo Regio, Martina Tramontano

INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
Segreteria Amici di Capodimonte
prenotazioni@amicidicapodimonte.org
081 7499147 (lun/ven ore 10.00/16.00)
www.amicidicapodimonte.org

 


 

 

MusiCapodimonte

 

Come ogni weekend, l’associazione MusiCapodimonte allieterà il pubblico con musica e performance.

Sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020 il M° Rosario Ruggiero accoglierà i visitatori del Museo, nella sala della pittura emiliana del Cinquecento (sala 12, al primo piano) a partire dalle ore 10.30 fino alle 12.30, svelando forme e significati di brani musicali classici e moderni.
Le sale del museo saranno animate dalla performance della Compagnia Arcoscenico con Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta.

 

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Praiano, le date delle ultime tre serate della compagnia teatrale “I Riesumati”

Posted By : / 75 0

Di seguito, le date delle ultime tre serate della compagnia teatrale “I Riesumati”, presso l’Info…

Di seguito, le date delle ultime tre serate della compagnia teatrale “I Riesumati”, presso l’Info Point di Praiano:

Venerdì 17 gennaio, ore 20.00

Sabato 18 gennaio, ore 20.00

Domenica 19 gennaio, ore 19.00

compagnia teatrale i riesumati

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento. Marco Travaglio al Teatro Tasso torna in scena con “Ball Fiction”

Posted By : / 60 0

Nel decennale della nascita del Fatto Quotidiano, nato proprio per contrastare questo andazzo con un…

Nel decennale della nascita del Fatto Quotidiano, nato proprio per contrastare questo andazzo con un giornalismo libero da padroni e condizionamenti, Marco Travaglio torna sul palcoscenico con un nuovo spettacolo di impegno civile, “Balle spaziali”, per raccontare le più moderne tecniche di manipolazione dell’informazione “mainstream”, sempre più omologata e appiattita, che si illude di combattere i “populismi”, ma in realtà li alimenta. Si ammanta dei sacri valori di verità, libertà e democrazia, mentre dà il colpo di grazia a quel poco di reputazione che il giornalismo aveva conservato.

Il direttore del Fatto, come sempre, usa il registro dell’ironia, del sarcasmo e della satira. Il suo nuovo spettacolo si snoda attraverso una classifica delle migliori patacche del decennio.

Marco Travaglio vi attende il 7 marzo alle ore 21:00 al Teatro Tasso di Sorrento.

Clicca qui per acquistare i biglietti.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento. Annarita Briganti presenta il libro “Alda Merini, l’eroina del caos”, lunedì 20 gennaio in Libreria Tasso

Posted By : / 58 0

E’ Annarita Briganti la protagonista dell’incontro in programma lunedì 20 gennaio, alle ore 19, alla…

E’ Annarita Briganti la protagonista dell’incontro in programma lunedì 20 gennaio, alle ore 19, alla libreria Tasso, in piazza Angelina Lauro, a Sorrento.

Intervistata dal giornalista Luigi D’Alise, la scrittrice presenterà il suo ultimo libro dal titolo “Alda Merini, l’eroina del caos”, una biografia della poetessa, anzi della poeta come amava definirsi, rock, ribelle, sopra le righe, contro ogni forma di convenzione e d’ipocrisia.

Un appuntamento, organizzato dall’Associazione Amiche del Museo Correale, ed introdotto dalla presidente Margherita Liccardi, che rientra nella rassegna “VINcontro in libreria”, che prevede la degustazione di vini idealmente abbinati al libro della serata, scelti dal sommelier Giuseppe Reale della ristoenoteca Decanter.

Due matrimoni, quattro figlie, e una guerra mondiale, ricoveri in manicomio, telefonate notturne, amori celebri e indimenticabili furori, cicche di sigaretta, scrittura, solitudini: Alda Merini è impossibile da contenere entro i bordi di una pagina perché i suoi versi e la sua storia esondano, invadono la vita.

Il saggio è una sua storia, narrata per le strade di Milano, tra le pareti della sua casa.

Grazie ad affascinanti ricostruzioni dell’epoca e a molte preziose interviste – agli amici, ai colleghi artisti, al fedele fotografo, alla figlia Barbara e a tanti altri – le voci di chi c’era si uniscono a quella dell’autrice per raccontare gli aneddoti, i pensieri e i retroscena, in presa diretta.

presentazione libreria tasso alda merini

Fonte : PositanoNews.it

Read More