ORDINAZIONE DI LEOPOLDO LUCARELLI

Posted By : / 739 0

L’otto maggio 2018 Leopoldo Lucarelli, nella Chiesa della Trinità, con grande gaudio di tutto il…

L’otto maggio 2018 Leopoldo Lucarelli, nella Chiesa della Trinità, con grande gaudio di tutto il clero e la popolazione, con il Sindaco Vincenzo Iaccarino, fu ordinato Diacono. Venerdì 3 maggio alle ore 19:30 presso la Concattedrale di Castellammare di Stabia, avverrà  l’Ordinazione Presbiterale del Diacono Leopoldo Lucarelli, esattamente un anno dopo e appena al rientro del Vescovo Monsignor Francesco Alfano dal Pellegrinaggio in Terra Santa.
lucio esposito

L'immagine può contenere: 4 persone, testo

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

A Capri torna il campos su Oncologia, Ortopedia, Bronco-pneumo-allergologia e Vaccini

Posted By : / 718 0

L’isola di Capri si trasforma in un campus aperto di ricerca scientifica, con aggiornamenti su…

L’isola di Capri si trasforma in un campus aperto di ricerca scientifica, con aggiornamenti su vari settori della medicina, dalle nuove terapie in campo oncologico, alle nuove normative in campo dei vaccini, fino alle novità in ortopedia e bronco-pneumo-allergologia.

Il Capri Campus si apre a pochi giorni dal Capri Pharma, il convegno organizzato dall’Ordine dei Farmacisti di Napoli che ha visto un confronto tra farmacisti, medici e specialisti sulle nuove frontiere del settore farmaceutico. Con oltre 200 iscritti e 50 specialisti per ogni Campus, Capri in queste prime settimane di aprile si presenta come un laboratorio scientifico per la discussione delle terapie nei vari settori.

Per Il Capri Campus le sedi centrali dei lavori saranno gli spazi del centro congressi dell’isola e l’area congressuale dell’Hotel La Residenza, dove già ieri ha preso il via il primo Campus di Bronco-pneumo allergologia, coordinato e diretto dal Prof. Catello Romano. I lavori del campus in Bronco-pneumo-allergologia proseguiranno fino a domenica 14 con diversi interventi di specialisti in cui si parlerà di patologie ostruttive delle vie respiratorie con anche alcune sessioni laboratoriali in cui verranno mostrati gli ultimi apparecchi medici per le terapie topiche nasali e le cure in relazione alla nutrizione e alle allergie.

Da questo pomeriggio, presso le sale del Centro congressi, al via anche i Campus in Oncologia, sotto la guida del responsabile scientifico Prof. Paolo A. Ascierto, in cui si parlerà di tutte le fasi della gestione dei pazienti oncologici. Nel Capri Campus in Oncologia ci cercherà di definire non solo le regole scientifico sociali a supporto delle PJD (Patient Journey of the Desease) ma anche la creazione di un gruppo di Lavoro che possa ridisegnare un “Nuovo Patto Sociale” del management del malato oncologico che possa sopravvivere sempre indipendentemente dai governo politici. Tanti i relatori ed esperti a confronto, tra questi: Il prof. Paolo A. Ascierto Antonio, il prof. Fabrizio Ayala, il prof. Gerardo Botti, il prof. Corrado Caracò, la prof.ssa Gabriella Fabbrocini e tanti altri.

Sulle nuove sfide tecnologiche invece sarà incentrato il Campus in Ortopedia, sotto la guida dei responsabili scientifici: Giuseppe Massazza, Franco Marinangeli, Carlo Ruosi.

Nel corso dei vari interventi del Campus in Ortopedia si lancerà la sfida di passare da una visione a silos a quella a matrice dove il percorso diagnostico terapeutico del paziente possa divenire realmente una presa in carico sin dal momento dell’inserimento del paziente nella lista di attesa, in modo che l’evento stressante della chirurgia e dell’ospedalizzazione possa essere il più breve e il più efficace possibile.

Infine l’ultimo Campus sarà dedicato alla Vaccinologia, un’area tanto dibattuta di recente, e sarà coordinato dai responsabili scientifici Prof. Pierluigi Lopalco e la Prof.ssa Maria Triassi. Tra gli obiettivi primari di questo Campus in vaccinologia c’è quello di offrire ai professionisti, che lavorano in ambito vaccinale, gli opportuni strumenti finalizzati a renderli non solo fautori dell’interesse individuale e collettivo delle vaccinazioni, ma soprattutto efficienti interlocutori che con un dialogo “chiaro” e “comprensibile”, fornendo gli strumenti per gestire le esigenze e le preoccupazioni dei singoli per una scelta vaccinale libera e consapevole. Tra i vari focus trattati fino a domenica 14 si parlerà di vaccinazioni pediatriche, vaccinazioni per adulti, implicazioni medico legali delle vaccinazioni.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Sorrento: La stanza della memoria a Villa Fiorentino

Posted By : / 716 0

A Sorrento Sabato 13 aprile alle ore 18,00 presso Villa Fiorentino nell’ambito della manifestazione Manu Factum, organizzata…

A Sorrento Sabato 13 aprile alle ore 18,00 presso Villa Fiorentino nell’ambito della manifestazione Manu Factum, organizzata dall’Associazione Culturale Penisulart in collaborazione con la Fondazione Sorrento e il Comune, si terrà l’evento “La stanza della Memoria”, curato dalla stilista Gabriela Fluss.
Sarà presentata la collezione del brand Holy Caftan, una linea di abbigliamento di alta qualità interamente realizzata a mano.
Grazie alla Models Runway, di Giancarlo Presutto, alla manifestazione ci sarà la partecipazione straordinaria della stabiese Rosa Sorrentino vincitrice del concorso “Miss principessa d’Europa 2018”.
L’evento ideato da Gabriela Fluss avrà luogo nelle sale della Villa, un’occasione per vedere i suoi preziosi lavori ispirati alla tradizione del ricamo Sorrentino.
Gabriela Fluss, stilista affermata, dopo aver conseguito il diploma presso l’European Institute of Design di Milano, ha collaborato con importanti brand italiani tra cui Krizia, Donna Karan, Malo, Gerani-Iceberg, Ballantyne Cachemire e tanti altri.
Nel 2013 ha fondato il brand Holy Caftan, un progetto legato alla storia e alle competenze del territorio campano, ed è ispirato da una ricerca sui suoi corredi talari e nunziali, sia nelle espressioni più sontuose del ricamo sacro, che in quelle più umili del ricamo popolare.
Questo è il primo evento degli eventi collaterali della manifestazione, infatti domenica dalle 16,00 alle 18,30 alcuni maestri accoglieranno i bambini con “artigiani e piccole mani” una serie di laboratori per bambini.
Manu factum, che vede la partecipazione di 70 artigiani della penisola sorrentina, resterà aperta fino al primo maggio dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,30, con INGRESSO GRATUITO

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Pupi e Antonio Avati a Sorrento, 50 anni di successi raccontati al pubblico degli Incontri

Posted By : / 705 0

L’omaggio a due grandi protagonisti del cinema italiano, Pupi e Antonio Avati, apre domani, sabato…

L’omaggio a due grandi protagonisti del cinema italiano, Pupi e Antonio Avati, apre domani, sabato 13 aprile (ore 12.00 – salone del Palazzo Comunale), la quarta giornata degli Incontri Internazionali del Cinema.

Pupi e Antonio Avati a Sorrento, 50 anni di successi raccontati al pubblico degli Incontri

Il regista Pupi Avati e il fratello Antonio, sceneggiatore e produttore racconteranno, nell’incontro pubblico moderato da Remigio Truocchio, 50 anni di carriera e di successi iniziati nel 1968  con la realizzazione degli oltre cinquanta film realizzati dalla loro società di produzione, la Duea Film.

La manifestazione, dedicata quest’anno al cinema  tedesco, propone il documentario Il Muro di Jürgen Böttcher (ore 17.00 – Cinema Tasso). Un documentario realizzato in occasione del trentennale dalla caduta del muro di Berlino, premiato in tutto il mondo,  che propone il racconto memorabile dello smantellamento della mostruosa costruzione al centro di Berlino e un requiem per il Paese amato e odiato dal cineasta e pittore Jürgen Böttcher.

In serata, la regista Yasemin Samdereli presenterà il suo Almanya – La mia famiglia va in Germania (ore 21.45 – Cinema Tasso) una riflessione sul concetto di patria e confini, in cui il protagonista, il turco Huseyin, che ha lasciato il suo Paese anni prima, decide di andare in vacanza con la famiglia proprio in Turchia, dove tutto è cominciato.

Tra gli eventi della giornata, la proiezione speciale di Ancora un giorno, di Raúl de la Fuente e Damian Nenow (miglior film di Animazione agli European Films Awards 2018). Tratto dal reportage-capolavoro Another Day of Life di Ryszard Kapuściński, nelle sale italiane dal 24 aprile per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, è l’emozionante e coinvolgente racconto del viaggio durato tre mesi che il celebre reporter Kapuściński ha intrapreso attraverso l’Angola martoriata dalla guerra. Spettacolari sequenze animate si alternano a interviste in live action ai veri protagonisti. Tra sopravvissuti e caduti in guerra –  ma non perduti –   nel ricordo di chi era con loro, delle loro lettere, delle ultime foto che li ritraggono, e che fanno sì che queste vittime della Storia  possano vivere ancora un giorno.

Entusiasmo ed impegno per il pomeriggio di networking professionale e focus di co-produzione promosso dalla FCRC, tenutosi ieri (giovedì 11 aprile) agli Incontri. Un focus di oltre quattro ore in cui quindici produttori campani hanno incontrato i loro colleghi tedeschi per presentare nuovi progetti e avviare ipotesi di co-produzione e collaborazione secondo una formula diffusa nei mercati internazionali dell’audiovisivo. Al focus, coordinato da Graziella Bildesheim, promotrice dei celebri Maia Workshop, hanno preso parte anche la responsabile del Fondo Federale tedesco per il cinema e l’Audiovisivo, Berenice Honold, la responsabile del Film Fund della Baviera Lisa Giehl e Chiara Fortuna, responsabile del fondo di co-sviluppo Italia-Germania della Direzione Generale Cinema del Mibac. Soddisfazione da parte dei partecipanti e degli organizzatori per i risultati di questo primo esperimento che FCRC e Incontri Internazionali di Cinema puntano a far crescere nelle future edizioni profittando della vocazione internazionale della manifestazione di Sorrento.

Pupi e Antonio Avati a Sorrento, 50 anni di successi raccontati al pubblico degli Incontri

Gli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento sono organizzati da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, promossi dal Comune di Sorrento, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo, con la consulenza del dirigente del Settore Cultura, Antonino Giammarino, con il sostegno della Regione Campania, del MIBAC e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania, il Goethe-Institut, German Films Italia, l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, Anica, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma. Partner della manifestazione: Fondazione Sorrento e Fedelberghi Penisola Sorrentina.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

GIAGUARI IN COSTIERA

Posted By : / 702 0

Quest’anno il raduno nazionale di marca del Jaguar Drivers’ Club Italy, si terrà sulla Costiera…

Quest’anno il raduno nazionale di marca del Jaguar Drivers’ Club Italy, si terrà sulla Costiera Amalfitana, con base a Sorrento. Sabato 13 Aprile, oltre alla suggestiva passeggiata in una cornice da sogno fino a Ravello, nel pomeriggio verrà celebrato il Concourse d’Elegance Città di Sorrento, con la cittadinanza che incoronerà la Jaguar più affascinante.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

PARLIAMO DI MUSICA AL MARTUCCI. OGGI KEITH GOODMAN

Posted By : / 695 0

La Sala Martucci del  Conservatorio è pronta ad ospitare la rassegna “Parliamo di Musica” a cura di Marta…

La Sala Martucci del  Conservatorio è pronta ad ospitare la rassegna “Parliamo di Musica” a cura di Marta Columbro
giunta alla sua seconda edizione.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

CARAVAGGIO NAPOLI. APRE LA MOSTRA A CAPODIMONTE

Posted By : / 701 0

Articolo di Lucio Esposito foto e video Sara Ciocio. La redazione di Positanonews ha sentito…

Articolo di Lucio Esposito foto e video Sara Ciocio.

La redazione di Positanonews ha sentito la necessità di documentare questo evento, oltre che per la sua portata storica e artistica, per un indiretto coinvolgimento della Penisola Sorrentina Amalfitana. L’opera più bella del Caravaggio a Napoli è le sette opere di Misericordia, commissionate dal Pio Monte della Misericordia. Ebbene tra i sette fondatori del Monte, sorto con lo scopo di svolgere opere di carità e assistenza, nel 1602 abbiamo un nobile sorrentino e uno amalfitano:

Giovan Battista Manso, Napoli 1567 – 1645. Di antica stirpe Amalfitana, Giovan Battista, fu tra gli uomini più in vista della nobiltà del Viceregno spagnolo. Ricoprì importanti cariche militari e politiche, fu anche letterato, mecenate e fondatore dell’Accademia degli Oziosi. Nel 1608 fondò una importante Istituzione benefica tutt’oggi attiva: il Real Monte Manso di Scala. Aveva 35 anni quando partecipò alla fondazione del Pio Monte della Misericordia ed fu incaricato di seguire la costruzione della sede in via Tribunali.

Cesare Sersale, Napoli 1576 – 1654. Di antichissima stirpe, Cesare Sersale apparteneva al Seggio di Nido. Sposa una  nome Piscicelli ma dopo qualche anno, con lo stupore dei contemporanei, il matrimonio si sciolse: la moglie di Sersale, decise di diventare monaca, mentre Cesare Sersale entrò nell’ordine Teatino prendendo i voti nel 1610. Capaccio racconta che i due si separarono con questa promessa: “In cielo ci vedremo”.Aveva 26 anni quando partecipò alla fondazione del Pio Monte della Misericordia e di cui fu Governatore dal 1607.

La mostra offre molti spunti di riflessione, si terranno una serie di incontri conferenze per meglio comprendere. Intanto a noi ha colpito il fatto che Battistello Caracciolo, di cui le sette opere di misericordia al Museo Correale, non è presentato come un semplice seguace, ma nella sala le sue opere sono accanto a Stanzione e altri, a voler sottolineare un rapporto alla pari, seppur con visioni diverse.

La mostra approfondisce il periodo napoletano del pittore e l’eredità lasciata nella città partenopea, fondamentale alla costituzione della poetica barocca e alla diffusione del naturalismo caravaggesco nella pittura del XVII secolo in Europa.

Dopo 15 anni dall’ultima esposizione che Capodimonte ha dedicato al maestro lombardo (Caravaggio. L’ultimo tempo 2004) nuove scoperte e recenti dibattiti internazionali saranno presentati in mostra insieme alla ricostruzione di una dettagliata crono-biografia che riorganizzerà le conoscenze letterarie e documentarie (edite e inedite) del periodo.

Attraverso un rigoroso approccio scientifico saranno messe a confronto le opere del Merisi eseguite a Napoli, provenienti dai Musei italiani e stranieri, tra cui prestiti straordinari quale La Flagellazione del Musée des Beaux-Arts di Rouen.

L’esposizione costituisce dunque un’occasione unica nel panorama delle molteplici iniziative espositive sull’opera di Caravaggio, per ragionare sullo scorcio, estremo ed affascinante, dell’esistenza dell’artista, consentendo una maggior comprensione dei suoi anni a Napoli e della loro importanza per lo sviluppo della pittura in Italia e in Europa.

altre foto a questo sito .

L'immagine può contenere: 2 persone, spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 1 persona

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Torna a Surriento in tedesco, omaggio della scuola Torquato Tasso agli Incontri Internazionali del Cinema

Posted By : / 718 0

Domani, venerdi 12 aprile, alle ore 17, al Teatro Tasso, si terrà un evento che…

Domani, venerdi 12 aprile, alle ore 17, al Teatro Tasso, si terrà un evento che vedrà protagonisti gli alunni dell’istituto comprensivo Torquato Tasso di Sorrento, guidato dalla dirigente Marianna Cappiello. L’Orchestra degli allievi ad indirizzo musicale, diretta da Paolo Scibilia, coadiuvato dai docenti Antonia Gargiulo, Rita Celentano e Luigi Talamo, il Coro Decibel diretto da Simona Ruocco e i corsisti del PON di lingua tedesca KOMM ZURÜCK NACH SORRENT, coordinati da Rosalia Maresca, omaggeranno gli ospiti degli Incontri Internazionali del Cinema con la canzone “Torna a Surriento” in versione napoletano-tedesca.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Salerno. La nuova collezione della stilista salernitana Sofia Colasante

Posted By : / 707 0

Sarà presentata sabato 13 aprile, alle ore 17.00, presso il Salone dei Marmi del Comune…

Sarà presentata sabato 13 aprile, alle ore 17.00, presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno la nuova collezione Primavera/ Estate della stilista Sofia Colasante.

Dopo aver inaugurato il primo punto vendita monomarca nel capoluogo salernitano, Sofia Colasante si accinge a presentare la nuova collezione in una location suggestiva quale il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, alla presenza di circa 450 ospiti. Un evento unico a cui sarà possibile accedere esclusivamente tramite invito e che abbinerà –nel classico stile Colasante- la tradizione sartoriale italiana alla beneficenza pro Ail. Per l’occasione, infatti, l’Ail Salerno allestirà uno stand per permettere agli invitati di entrare in contatto con il mondo della ricerca, nonché di sostenerlo attraverso l’acquisto dei tradizionali prodotti pasquali.

Circa 15 modelle per ben 30 look: le tre passerelle allestite per l’occasione porteranno agli occhi dei presenti la concezione di donna che la stilista salernitana ha inteso disegnare per la nuova stagione. Colori pastello e policromie provenienti dall’India lasceranno spazio ad un intreccio culturale che trova il suo fil rouge nella atavica tradizione sartoriale italiana. La collezione nasce, infatti, dalla commistione di culture differenti e proietta l’osservatore in una dimensione in cui l’aspetto creativo si unisce a quello più standardizzato richiesto dai buyer. Un’antitesi in piena regola che viene, però, superata dalla scomposizione prima, e dall’unione poi, di due mondi soltanto apparentemente distanti.

Una attenzione particolare anche alla “sostenibilità” dei prodotti. “La sostenibilità ambientale è da sempre un tema a me molto caro: nella mia concezione, per avere un prodotto pienamente ecosostenibile, non basta limitarsi alla scelta delle materie prime. E’ necessario conoscere anche il modo in cui le sartorie lavorano, il modo in cui smaltiscono il materiale avanzato, il modo in cui i singoli dipendenti sono gestiti. Ecco, la mia ricerca va in questa direzione, partendo si dalla scelta di prodotti compatibili con l’ambiente, ma non trascurando tutto ciò che attiene alla lavorazione del prodotto stesso”, le parole della stilista.

Una piccola anticipazione? “Lo stand che verrà allestito dall’Ail Salerno e che permetterà ai presenti di dare il loro fattivo contributo alla ricerca. Ci tengo che l’evento vada ben oltre lo stereotipo della sfilata tradizionalmente intesa. Il resto, beh, lo scoprirete sabato…”

Fonte : PositanoNews.it

Read More