Ravello è un comune di 2.489 abitanti in provincia di Salerno, borgo della Costiera Amalfitana.
Si trova su di un piccolo altopiano che sovrasta Maiori e Minori e gode di una famosa vista panoramica sul Mare Tirreno e sul golfo di Salerno.

Circa la metà dei suoi turisti sono inglesi e statunitensi, attratti dal suo richiamo intellettuale e dal fascino delle sue famose ville (come la Villa Cimbrone con la sua famosa vista dalla Terrazza dell’infinito).
La cittadina ha fama turistica internazionale e assieme alla vicina Maiori è stata immortalata in varie pellicole di Roberto Rossellini del secondo dopoguerra.

Nel 1953 fu scelta anche per l’ambientazione del film Il tesoro dell’Africa, diretto da John Huston, con Humphrey Bogart, Peter Lorre e Gina Lollobrigida.

La cittadina vanta uno dei più alti tenori di vita della Campania.

Ospita ogni anno il rinomato Festival di Ravello, dedicato a Riccardo Wagner e tenuto in quella Villa Rufolo che lo aveva ispirato nella creazione del suo ultimo capolavoro, il Parsifal.
A Ravello ha sede permanente il Centro Europeo per i Beni Culturali, che ogni anno organizza importanti convegni.
L’UNESCO dal 1996 ha decretato Ravello, assieme alla Costiera Amalfitana, patrimonio dell’umanità.

Manifestazioni

La Festa di San Pantaleone, patrono di Ravello, si celebra il 27 luglio.
Festa della Madonna Addolorata di Torello. Alla fine della festa liturgica si può assistere a uno spettacolo pirotecnico. Si celebra nella seconda domenica di settembre.
Ravello Festival. Rassegna di musica classica, con arti visive e cinematografiche (a Villa Rufolo e in altre sedi).

 

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure: