19

Giu
2022

Domani, 20 giugno, a Villa Fiorentino concerto dell’Harp Trio Chagall dedicato all’Impressionismo francese

Posted By : / 10 0

Sorrento (NA) In occasione della Mostra allestita nelle sale di Villa Fiorentino “Viaggio nell’Impressionismo: da…

Sorrento (NA) In occasione della Mostra allestita nelle sale di Villa Fiorentino “Viaggio nell’Impressionismo: da Monet a Gauguin”, la Fondazione Sorrento propone per il 20 giugno con inizio alle ore 20:30 un concerto dedicato alle 130 opere esposte: “Impressionismo Francese in Musica” con musiche di Debussy, Ravel, Fauré e Rohozinski, interpretato dall”Harp Trio Chagall (arpa, flauto e viola). L’impressionismo musicale è nato contemporaneamente all’omonima corrente pittorica di fine ‘800, l’esponente più autorevole della stessa fu Claude Debussy, secondo la maggior parte dei musicologi con l’impressionismo pittorico condivise la rappresentazione della Natura, ponendo l’accento sul timbro, o meglio, sul “colore” degli strumenti. Il concerto di lunedì prossimo è organizzato in collaborazione con S.C.S. Società Concerti Sorrento e la direzione e artistica del M° Paolo Scibilia che ancora una volta offrirà al pubblico sorrentino l’occasione di godere del talento di tre ottimi musicisti. L’Harp Trio Chagall è costituita infatti da giovani musicisti italiani di grande talento, la scelta di inserire “Marc Chagall” nel nome del gruppo oltre ed essere molto raffinata la ritengo una scelta felice soprattutto in questo periodo storico, visto che Mark Zacharovič Šagalov è stato ed è ancora oggi un ponte tra la cultura russa e quella europea, esponente del dialogo non dello scontro tra due mondi. Detto questo, passo con piacere a presentarvi i tre artisti: Adriana Cioffi, arpista, inizia lo studio dell’Arpa presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli sotto la guida del M. Maria Rosaria Vanacore, con il massimo dei voti e lode, perfezionandosi poi con il M. Jana Bouskova al Koninklijk Conservatorium di Bruxelles, e successivamente con il M. Olga Giusy Mazzia, prima Arpa dell’orchestra del Teatro alla Scala. Vincitrice di diversi concorsi, sia in qualità di solista che in formazione da camera, si è esibita in importanti sale da concerto in Italia e all’estero. Continuo questa mia breve presentazione con il milanese Simone De Pasquale, viola, studi musicali presso il Conservatorio “G. Verdi”, diplomandosi dapprima in violino sotto la guida del M. Scilla e conseguendo la laurea di II livello per lo stesso strumento sotto la guida del M. Luciani. Prosegue poi i suoi studi perfezionandosi in violino dapprima con Dora Schwarzberg all’Accademia della Fondazione Romanini di Brescia e poi all’Accademia di Pinerolo. Si perfeziona sempre a Milano in viola con Simonide Braconi, a Berlino con Máté Szűcs e Wilfried Strehle, in Austria con Tabea Zimmermann e a Venezia con Alfredo Zamarra, completando contemporaneamente gli studi superiori di II livello anche per questo strumento sotto la guida del M. Mianiti ottenendo il massimo dei voti e lode. Dopo varie esperienze teatrali come primo violino solista nella compagnia “La nuova operetta” di Nadia Furlon e presso la Compagnia di marionette “C. Colla e Figli”, nel 2000 entra stabilmente a far parte dell’Orchestra “Verdi” di Milano, dove lavora con direttori di fama internazionale come Riccardo Chailly, Placido Domingo e Manfred Oneck. Recentemente ha avviato collaborazioni con il Teatro “La Fenice” di Venezia e il Teatro alla Scala di Milano. Dulcis in fundo, Catello Coppola, Flauto, diplomandosi con il massimo dei voti, presso il Conservatorio di musica “D. Cimarosa” di Avellino sotto la guida del M° S. Lombardi. Segue numerosi corsi di perfezionamento e Masterclass in Flauto e Musica da camera con solisti di chiara fama nazionale ed internazionale come S. Lombardi, C.Klemm, M. Larrieau, P.L. Graf, B.Grossi, R. Wilson, M. Marasco, D. Formisano, G. Pretto, J.L. Beaumadier, N. Campitelli, I. Varricchio, M. Caroli ed altri. Vincitore di diverse borse di studio, si è esibito in numerose sale e teatri in Italia (Sala Chopin e Museo Archeologico a Napoli, Casino Sociale di Salerno, Teatro Stimate e Museo AMO a Verona, Complesso monumentale di San Leucio in Caserta, Palco Ranghiasci a Gubbio, Auditorium Lingotto a Torino, Sala Puccini, Sala Verdi, Teatro Dal Verme e Teatro Arcimboldi a Milano, Auditorium Parco della Musica a Roma) ed all’estero sia in formazione da camera, sia in qualità di solista, che orchestrale, suonando con solisti come Maxence Larrieau, Giuseppe Nova e Mario Caroli, ed ha collaborato e collabora con diverse orchestre.
Ha suonato in duo flauto e pianoforte con notevoli pianisti, come i M° Paolo Barbone, Margherita Giordano e Aniello Iaccarino ed è con quest’ultimo che fonda il duo stabile “καιρός” che riscuote l’ampio consenso della critica e del pubblico.Fonda poi il quartetto “Quatuor de flutes” con i M° Maria Aiello, Carmineluigi Amabile, Francesca Paola Aybar Criscuolo, dove riveste il ruolo di 1° flauto e ottavino, il duo flauto e arpa “Duo Renoir” con il M° Adriana Cioffi, ed il trio flauto, viola e arpa “Trio Chagall” con i M° Simone de Pasquale e Adriana Cioffi, aggiudicandosi ugualmente notevole successo ed ampia visibilità. Vincitore del Concorso a cattedra per l’insegnamento di Flauto, ricopre attualmente il ruolo di docente di Flauto presso il Liceo Musicale di Torre Annunziata (NA) e collabora con il centro artistico-musicale “Mousikè” di Gragnano (NA).
a cura di Luigi De Rosa

Il biglietto d’ingresso alla Mostra darà diritto di accesso al concerto. Posti riservati.
INFO: www.fondazionesorrento.com
(+39)0818782284.

Generico giugno 2022

M°Paolo Scibilia

Fondazione Sorrento: https://fondazionesorrento.com/

Generico giugno 2022

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment