09

Set
2019

“Festival Barocco e…” Prima edizione, Nuova Orchestra Scarlatti e Comune Di Positano – 12 e 21 settembre – 5 ottobre

Posted By : / 249 0

“Festival barocco e…” Positano 2019 –  prima edizione  Giovedì 12 settembre primo appuntamento del ”…

“Festival barocco e…” Positano 2019 –  prima edizione 

Giovedì 12 settembre primo appuntamento del ” Festival Barocco e….”, iniziativa della “Nuova Orchestra Scarlatti” in collaborazione con il Comune di Positano.

Tre concerti con programmi che spaziano dal barocco italiano ed europeo, fino ai nostri giorni.

giovedì 12 settembre, spiaggia Positano – ore 21,00

Un suggestivo confronto tra Concerti vivaldiani doc ed una delle più celebri e fortunate reinvenzioni delle Quattro Stagioni del ‘Prete rosso’: quella di Astor Piazzolla, che trasfigura il clima della Venezia  del ‘700 nelle stagioni porteñas, legate ai profumi del grande porto di Buenos Aires, celando frammenti melodici e ritmici delle Stagioni vivaldiane all’interno della trama delle sue Estaciones, in un raffinato gioco a chiave di affinità e di contrasti.

Le Stagioni di Astor Piazzollaviolino solista Daniela Cammarano – musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla

NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI – clarinetto solista Gaetano Russo – cembalo Marianna Meroni

 sabato 21 settembre , Anfiteatro Piazza dei Racconti – ore 20,00

Un raffinato programma cameristico, ricco di invenzione per strumenti a fiato e clavicembalo, che ha inizio da una breve e gioiosa pagina di Haendel, uno dei più rappresentativi compositori del barocco europeo, per spaziare poi dal ‘700 ai nostri giorni attraverso piacevoli trascrizioni ed elaborazioni. Da Johann Joachim Quantz, grande musicista tedesco che accoglie nel suo stile sempre avvincente eleganza francese e cantabilità italiana, a Ferenz Farkas, con il suo richiamo a danze popolari ungheresi dei tempi passati, a pagine inedite dei nostri giorni.

Divertimenti musicali – musiche di Händel, Quantz, Haydn, Russo, Farkas, Ibert

i Fiati della NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI – cembalo Marianna Meroni

sabato 5 ottobre, Anfiteatro Piazza dei Racconti – ore 20,00

Capolavori di energia, colori, invenzioni nel confronto tra grandi maestri europei: il sommo Bach, al vertice della maturità del Barocco europeo, con alcuni dei suoi capolavori dell’invenzione strumentale, l’inconfondibile tinta veneziana di Albinoni, cedendo poi il passo al grande Mozart con alcune famose pagine, una sintesi della sua straordinaria produzione per strumenti a fiato.

Armonia ed Invenzione – Il Concerto dal Barocco al Classicomusiche di Albinoni, Bach, Mozart

NUOVA ORCHESTRA SCARLATTI – oboe Umberto D’Angelo – cembalo Marianna Meroni

La Nuova Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli, nata nel 1993 a seguito dello scioglimento dell’Orchestra Scarlatti della RAI, ha affiancato stagioni concertistiche ed eventi periodici a Napoli e in Campania (dal Concerto di Capodanno al Festival Barocco e…) a importanti proiezioni nazionali ed internazionali (Roma, Belgrado, Ginevra, Lussemburgo, Berlino, San Pietroburgo, Beirut, Mosca, ecc.). Ha collaborato con artisti del calibro di Penderecki, De Simone, Ciccolini, Lu Jia, Carreras. Ha eseguito prime esecuzioni assolute di Iván Vándor, Giacomo Manzoni, Ennio Morricone, e realizzato escursioni extra classiche con artisti quali Dalla, Edoardo Bennato, Battiato, Bregovic, Noa. In campo internazionale ricordiamo in particolare i due Concerti per la Pace a
Gerusalemme e a Ramallah, e i concerti a Tianjin e a Pechino (Concert Hall della Città proibita), sotto l’egida del Teatro San Carlo.
La N.O.S. ha inciso per la Nuova Era e la Stradivarius, e registrato numerosi concerti per la RAI. A partire dall’autunno 2006 l’Orchestra svolge la sua attività concertistica in varie prestigiose location partenopee, tra le quali l’Auditorium ‘D.Scarlatti’ della RAI, il Museo Diocesano di Napoli, la Chiesa dei SS. Marcellino e Festo, il Cortile delle Statue della Federico II, la Basilica di San Giovanni Maggiore, il Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare. Dall’autunno 2014 ha dato vita alla nuova Comunità delle Orchestre Scarlatti.

Daniela Cammarano, originaria di Camerota (SA), ha imbracciato il violino all’età di 4 anni. Allieva del M.° Gigino Maestri, si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Milano e ha intrapreso una poliedrica carriera di solista, camerista e prima parte in prestigiose orchestre, in Italia, Francia, Svizzera, Portogallo, Germania, Olanda, Svezia, Romania, Giappone, Argentina, USA. Collabora con musicisti quali P. Gulda, S. Gazeau, G. Pieranunzi, A.Carbonare, G. Geminiani, G. Andaloro, S. Braconi, B. Canino. Dal 2007 suona come prima parte in organismi quali l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia, l’Orchestra del Teatro della Scala e la Filarmonica della Scala; si è esibita come solista con l’Orchestra Filarmonica di Sibiu e la Botosani Philharmonic Orchestra (Romania), i Solisti Aquilani e l’Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Milano. In qualità di secondo violino del Quartetto di Fiesole (2005-10) ha collaborato con artisti quali Pietro De Maria, Kostantin Bogino, Andrea Lucchesini, Andrea Nannoni, Oleksandr Semchuk, Danilo Rossi. Dal 2009 suona regolarmente con il pianista Alessandro Deljavan, con il quale incide per BrilliantClassics ed Aevea. La Rivista Suonare News ha pubblicato nel gennaio 2017 un CD del Duo con le sonate di Elgar e Franck. Di notevole rilievo è stato il progetto Beethoven Experience che ha visto il Duo Cammarano/Deljavan, insieme alla violinista Victoria Mullova, eseguire l’integrale delle Sonate di Beethoven. È docente di violino presso il Conservatorio ‘N. Paganini’ di Genova.

Locandina festival barocco e._. pdf

programma Concerto 12 sett 

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment