22

Giu
2020

Il Covid non ferma il ricordo di Senna alle cantine Zuffa con Ametrano diretta da Imola su Positanonews

Posted By : / 855 0

Il Covid non ferma il ricordo di Senna con Ametrano diretta da Imola su Positanonews…

Il Covid non ferma il ricordo di Senna con Ametrano diretta da Imola su Positanonews . Il lockdown per il coronavirus Covid-19 ha rinviato l’incontro che doveva esserci Il 30 Aprile ad Imola ora ci sarà il 27 giugno alle cantine Zuffa , una delle quattro cantine che ha rappresentato l’Italia a Expo 2015 tanti ospiti insieme a Carlo Ametrano di Castellammare di Stabia, collaboratore social per la pagina facebook di Positanonews a Sorrento dove ama stare continua a ricordare il  grande pilota Brasiliano.

Il mito di Senna è stato raccontato da Carlo Ametrano in un libro Per info, contattare Carlo Ametrano al 333 68 10 902.

Carlo Ametrano ricorda Senna

Ayrton Senna da Silva (San Paolo, 21 marzo 1960 – Bologna, 1º maggio 1994) è stato un pilota automobilistico brasiliano, tre volte campione del mondo di Formula 1 nel 1988, 1990 e 1991.Soprannominato Magic è considerato da molti il più forte pilota di Formula 1 di tutti i tempi; coniugava la capacità di portare al limite la sua monoposto con una grande sensibilità nella messa a punto e nella scelta degli pneumatici. Morì in seguito ad un tragico incidente nel Gran Premio di San Marino del 1994, divenendo l’unico campione del mondo a perire durante lo svolgimento di una gara di Formula 1 (Jochen Rindt, che perse anch’egli la vita durante un weekend di gara, perì nelle prove del G.P. di Monza del 1970 diventando iridato post mortem).

Particolarmente veloce sul giro in qualifica, Senna ha detenuto il record assoluto di pole position dal 1989 al 2006, superato soltanto da Michael Schumacher e Lewis Hamilton, ed è il quinto pilota in classifica per numero di vittorie (41) dietro a Michael Schumacher (91), Lewis Hamilton (73), Sebastian Vettel (52) e Alain Prost (51)

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment