12

Dic
2021

La Compagnia “M.A.T.I.” presenta il Teatro del Natale spettacolo tratto da “Natale in Casa Cupiello”

Posted By : / 49 0

Positano (SA) Mercoledì 15 dicembre presso la Chiesa di Maria SS. del Rosario nei pressi…

Positano (SA) Mercoledì 15 dicembre presso la Chiesa di Maria SS. del Rosario nei pressi della centralissima Piazza dei Mulini sarà presentata l’opera il “Teatro del Natale” spettacolo tratto da “Natale in Casa Cupiello”. Si tratta di una rivisitazione dello straordinario capolavoro che Eduardo De Filippo firmò nel 1931 e che, a distanza di quasi novant’anni dalla prima stesura, conserva intatta la sua forza drammaturgica. A firmare la regia e la riduzione di questa rivisitazione Antonio Speranza, che in questi giorni è, come attore, nelle sale con un altro capolavoro della cinematografia italiana, vale a dire “È stata la mano di Dio” del Premio Oscar Paolo Sorrentino. Nella riduzione del capolavoro edoardiano operata da Antonio Speranza, al centro della scena sono posti i quattro personaggi chiave, che vivono la casa tutto l’anno, vale a dire Luca Cupiello, sua moglie Concetta, suo figlio Tommasino detto Nennillo e il famigerato zio Pasqualino. Un nucleo familiare che sostanzialmente vivrebbe una vita serena, se dall’esterno non irrompesse Ninuccia, figlia scapestrata, con il suo carico di odi e malesseri per un matrimonio naufragato che riverserà sul povero Lucariello decretandone pazzia e malattia mortale. Antonio Speranza nelle scene che ha scelto di rappresentare nella piccola chiesa del Rosario, ci spinge con la sua sensibilità d’artista ad una nuova riflessione, quella sulla convivenza forzata e la tossicità di certe relazioni che siamo costretti a subire, ne abbiamo fatto del resto esperienza, chi più chi meno, durante il grande lockdown dell’anno scorso, quando gli equilibri familiari sono stati messi a dura prova dalla convivenza forzata h24 anche con chi tra i nostri familiari non siamo abituati a stare, in questo modo la rappresentazione edoardiana diventa paradigma della famiglia tradizionale che aggrappandosi tenacemente a riti e costumi antichi cerca di resistere alla secolarizzazione. Il cast dello spettacolo è completato da Mauro Collina, Ciro Girardi, Margherita Rago a dallo stesso Antonio Speranza. All’arte e alla voce di Nuccia Paolillo e al talento del Maestro Franco D’Amato (mandolino) è stato affidato il commento musicale di scene e atti. Un ringraziamento doveroso va a don Danilo Mansi, che ancora una vola mette a disposizione uno spazio religioso per una rappresentazione teatrale, uno spazio ricco di storia visto che la seicentesca chiesa del Rosario, ex monastero,  ha resistito agli sfregi del tempo e al terremoto del 1980. Lo stesso ringraziamento è esteso al Comune di Positano che sceglie di celebrare il Natale offrendo ai suoi cittadini un capolavoro assoluto della drammaturgia italiana.
di Luigi De Rosa

Generico dicembre 2021

Chiesa del Rosario (Si ringrazia il sito www.chiesapositano.it per la foto)

Link utili: https://comune.positano.sa.it/

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment