Enogastronautanews

La provincia di Salerno, terra di vini dalla tradizione antica. Qui vengono prodotte infatti le…

La provincia di Salerno, terra di vini dalla tradizione antica.
Qui vengono prodotte infatti le Dop/Doc Costa D’Amalfi, Cilento, Castel San Lorenzo e le Igp Colli di Salerno, Paestum e Campania.
I vini Costa d’Amalfi sono prodotti in 13 comuni della costiera amalfitana nelle tipologie bianco anche passito e spumante, rosso anche passito, rosato. La Denominazione può essere accompagnata dall’indicazione di sottozona Ravello, Tramonti, Furore. Il rosso è ideale per le carni bianche, mentre il vino bianco si abbina perfettamente con piatti come gli scialatielli alla paranza e l’insalata di mare.
La denominazione Cilento è prodotta invece nelle tipologie rosso, rosato, bianco, Aglianoe Fiano e coinvolge ben 58 comuni all’interno del parco nazionale. Con il suo gusto asciutto e corposo, l’Aglianico è la scelta migliore per i piatti a base di selvaggina ed è perfetto con i fusilli a base di castrato. Più fresco e armonico il bianco invece, che ben si abbina agli antipasti di mare e ai primi come lagane e ceci.
La produzione del Castel San Lorenzo comprende 8 comuni della valle del Cilento e si esprime nelle tipologie bianco, rosso, rosato, Barbera, Moscato anche spumante, passito e Lambiccato, Aglianicone.
Come suggerito dal nome, il Colli di Salerno riguarda invece la parte collinare del territorio ed è prodotto nelle tipologie bianco e rosso (frizzante, amabile e passito) e rosato (frizzante e amabile).
Le indicazioni che accompagnano questi vini possono essere Aglianico, Barbera, Coda di Volpe, Falanghina, Fiano, Greco, Moscato, Piedirosso, Primitivo, Sciascinoso.
I vini Paestum sono prodotti in 81 comuni della Costiera Cilentana nelle tipologie bianco ( frizzante, amabile e passito ), rosso (frizzante, amabile, passito e novello) e rosato (frizzante e amabile). L’IGP Paestum e Campania possono essere accompagnate dall’indicazione Aglianico, Barbera, Coda di Volpe, Fiano, Greco, Moscato, Piedirosso, Primitivo, Sciascinoso,

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scrivi un commento