14

Nov
2021

Locali Storici Antico Francischiello a Sorrento intervista di Lucio Esposito e Sara Ciocio

Posted By : / 27 0

Locali Storici Antico Francischiello a Sorrento intervista di Lucio Esposito e Sara Ciocio  per Positanonews…

Locali Storici Antico Francischiello a Sorrento intervista di Lucio Esposito e Sara Ciocio  per Positanonews il giornale online della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina

in occasione della 1° Giornata Nazionale dei Locali Storici d’Italia, il Ristorante Antico Francischiello di Massa Lubrense,  ha spalancato le sue porte per dare la possibilità di assaporare un menù degustazione messo a punto dal giovane chef Antonino Attardi e, contestualmente, di ammirare le prestigiose sale dello storico locale e l’incomparabile panorama di cui si gode.

L’Antico Francischiello rientra, assieme ad altri 212, nel prestigioso novero dei Locali Storici d’Italia; 18 nella sola Campania.

Quella della famiglia Gargiulo, giunta alla quarta generazione nella conduzione del ristorante di Massa Lubrense, è una storia professionale che inizia nel 1909, ed è intimamente legata allo spirito del luogo, animato da frequentazioni illustri nonché pervaso da storia e da glamour.

La prima sala, introdotta da un corridoio porticato, accoglie gli ospiti con un tripudio di cimeli, foto, arredi e ceramiche, a raccontare gli oltre 110 anni di storia. Nella sala grande, inondata di luce e colori squisitamente mediterranei, si dispiega un panorama che sarebbe il soggetto perfetto di una gouache napolitaine: con lo sguardo che corre dal Golfo di Napoli a Capri, passando per Ischia, Procida e il Vesuvio.

La famiglia Gargiulo custodisce ricordi e ricette in cui si intrecciano storia, storie profumi e sapori. Ricette segrete di liquori fatti in casa, di marmellate d’arance amare, di piatti che venivano proposti nelle trattorie d’inizio Novecento della costiera sorrentina e che furono in grado di conquistare personaggi come la duchessa Anna d’Aosta, Marcello Mastroianni, Billy Wilder, Anthony Quinn, John Huston, Akira Kurosawa e Lina Wertmuller o il soprano Luciano Pavarotti, che si diceva inebriato dal rosolio all’arancia preparato da Donna Pina.

Un altro habitué del Francischiello era il comandante Achille Lauro. Lui qui era letteralmente di casa: percorreva le poche decine di metri che lo separavano dal ristorante, risalendo a piedi il viale della sua villa a mare, per gustare i piatti di Peppino. Tra i vari ospiti del passato, anche gli sportivi del calcio Napoli, come lo svedese Hans Olof Jeppson e Omar Sivori, il cui ritiro perfetto si consumava da Francischiello.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment