27

Mag
2020

Positano. Si torna a tavola, apre il ristorante C’era una volta e i turisti plaudono

Posted By : / 698 0

Positano. Si torna a tavola, apre il ristorante C’era una volta e i turisti plaudono….

Positano. Si torna a tavola, apre il ristorante C’era una volta e i turisti plaudono. Gaetano, Teresa e il loro staff da oggi tornano alla normalità. È il primo ristorante a fare servizio a tavola da oggi nella perla della Costiera amalfitana ci si può finalmente sedere a tavola. “Abbiamo avuto varie richieste dai turisti che sono già ospiti nei nostri alberghi o strutture ricettive e riteniamo di dover offrire questo servizio, purtroppo a ranghi ridotti, abbiamo tolto diversi tavoli per rispettare le distanze, ma siamo pronti a ripartire “. Mentre nella vicina Penisola Sorrentina a Piano di Sorrento hanno aperto tutti i ristoranti, in Costiera amalfitana solo alcuni lo hanno fatto, a Praiano ed Amalfi, per esempio, mentre nessuno a Ravello è Positano, dove funzionava l’asporto e delivery con la Taverna e C’era Una volta, nessun ristorante aperto, per protesta con le normative troppo restrittive e le responsabilità da Covid ai locali, ma anche nessun bar aperto e nessun servizio in spiaggia. Intanto negli alberghi aperti già sono arrivati turisti italiani e arrivano prenotazioni dall’estero per luglio. Da sabato in spiaggia apre il bar Buca di Bacco e ristorante La Pergola di Elio Rispoli e oggi a pranzo i primi turisti, che già ci sono a decine, si siederanno a un tavolo per avere un servizio. “Col delivery è difficile andare avanti, poi gli ospiti vanno nei paesi vicini dove ci sono i ristoranti aperti così ci siamo organizzati seguendo le norme, termoscanner, registro, mascherine e distanziamento, sarà difficile il sabato, ma saremo rigorosi, bisogna telefonare e prenotarsi prima, esauriti i posti non potremo ospitare nessuno, crediamo sia giusto offrire un servizio ai nostri ospiti “. In bocca al lupo ragazzi.

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment