05

Apr
2022

Positanonews TG, risentiamo in ESCLUSIVA Giosuè Maresca in Ucraina “Qui è territorio russo”, Di Prisco da Riccione per il G20

Posted By : / 57 0

Un collegamento straordinaria nel territorio dell’Ucraina nei pressi della centrale Zaporižžja oramai in mano alla Russia con lo chef Giosuè Maresca e da Riccione Luigi Di Prisco sul G20 delle Spiagge

Il nostro Positanonews TG  , un momento informale per le notizie in diretta, ha visto un collegamento straordinario e in esclusiva  di un volto noto di Vico Equense,  lo Chef Giosuè Maresca, professore dell’alberghiero e maestro di Antonino Cannavacciuolo, che si trova  in Ucraina A Enerhodar ,  una città industriale dell’Ucraina sud-orientale nell’oblast’ di Zaporižžja , dove c’è una famosa centrale nucleare, sulle rive del Dnepr, si trova a tre ore circa dalla Russia e vicino alla Turchia . Di lui si era persa traccia da alcuni giorni ed eravamo tutti preoccupati “Sto bene, ci sono problemi per l’approvvigionamento del cibo, perchè le banche sono bloccate. Chiusi gli uffici e le scuole. Qui ci sono solo russi, oramai è un territorio russo” Gli abbiamo chiesto se vi sono stati particolari violenze “Niente di particolare, qualche lacrimogeno quando c’è qualcuno che protesta, vi è una incertezza sul futuro..” . Il collegamento ha aperto il nostro TG  ,  che ha visto il giornalista Gigione Maresca e Pasquale Spera, il primo da Sorrento e il secondo da Castellammare di Stabia, parlare di sport e calcio in particolare, il migliore giocatore e lo scudetto al Napoli. Particolarmente importante anche il  collegamento con Riccione la quinta edizione del G20s, il network che riunisce le principali città costiere italiane. Due giornate di lavoro per tracciare progettualità che abbiano come focus la transizione ecologica, l’innovazione, la sicurezza e l’economia. Anche Sorrento, unica località in Campania , partecipa al summit con una delegazione guidata, su mandato del sindaco Massimo Coppola, dal presidente del consiglio comunale Luigi Di Prisco  « E’ un momento importante di confronto.  località costiere italiane hanno tratti comuni ed enorme varietà di paesaggi, attrattive e potenzialità. Ma soffrono tutte degli stessi problemi, dalla sicurezza alla gestione dei rifiuti, dai servizi alla tutela dell’ambiente. Solo dal confronto possono arrivare indicazioni sulle azioni comuni da intraprendere. Nell’interesse dei turisti, ma soprattutto dei cittadini». Di Prisco ha parlato anche della Bolkestein, dell’Unione dei Comuni e della prossima Giunta “Sarà il sindaco a decidere, il nostro gruppo proporrà un nome”
Questa mattina si è tenuta la riunione operativa alla quale hanno preso parte gli amministratori dei Comuni di Alghero, Arzachena, Bellaria Igea Marina, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Cervia, Chioggia, Comacchio, Forio, Grado, Grosseto, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Orbetello, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento – Bibione, San Vincenzo, Viareggio e Vieste, che insieme a Sorrento costituiscono i Comuni fondatori del G20s. Un momento di confronto collettivo sullo sviluppo strategico delle località aderenti alla rete.
Nel pomeriggio, due panel di interventi, con la partecipazione, tra gli altri, dell’urbanista Stefano Boeri, e dei vertici nazionali delle principali associazioni turistiche: Fiba Confesercenti, Faita Federcamping, Sib Confcommercio, Cna Balneari, Base Balneare con Donnedamare e Confartigianato Imprese Demaniali.
Seguirà, domani 6 aprile, il convegno nazionale su “Transizione ecologica, innovazione, sicurezza ed economia: definiamo insieme il futuro del turismo balneare”. Una tavola rotonda con le principali città costiere del paese”, che vedrà intervenire il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia e il presidente Enit Giorgio Palmucci. “Posso anticipare che il prossimo appuntamento sarà Arzachena”

Sorrento, il presidente del Consiglio Comunale Luigi Di Prisco a Riccione per il G20 delle località costiere
Sorrento, il presidente del Consiglio Comunale Luigi Di Prisco a Riccione per il G20 delle località costiere

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment