27

Giu
2021

Sorrento, Premio Sirena d’Oro 2021: la festa per gli oli vincitori

Posted By : / 209 0

Sorrento, Premio Sirena d’Oro 2021: la festa per gli oli vincitori. L’edizione 2021 del Premio…

Sorrento, Premio Sirena d’Oro 2021: la festa per gli oli vincitori. L’edizione 2021 del Premio Nazionale riservato agli oli Dop e Igp a marchio Sirena d’Oro di Sorrento ( in pagina foto Antonino Fattorusso) premierà e festeggerà i vincitori a Sorrento presso la Terrazza delle Sirene mercoledì 30 giugno. Alcuni degli oli vincitori dal nord al sud Italia sono stati selezionati per essere abbinati al menu del pranzo di gala che seguirà la cerimonia.

Il menu è una rivisitazione della cucina e della dieta mediterranea ad opera dell’Executive Chef Marco Parlato. Anche i vini sono stati selezionati e abbinati dal sommelier, il dottor Antonio Michele Trimarco. I prodotti a denominazione di origine protetta della Campania sono alla base dei piatti proposti.

Il limone Igp Sorrento, il Provolone del Monaco Dop, le noci e il pomodoro “Cuore di Bue” di Sorrento tra i protagonisti. La cerimonia di premiazione e i festeggiamenti per gli olivicoltori vincitori vanno nel solco del natio premio nato nel lontano 2002 con la descrizione delle sensazioni complete derivanti dagli assaggi degli oli. Le Colline Lubrensi areale Dop penisola sorrentina, vincitrice del Sirena d’Oro nella categoria dei fruttati leggeri così viene descritto: «Fruttato leggero di oliva verde con ottima pulizia olfattiva ed evidenti note vegetali di erba, foglia d’oliva e mandorla acerba.

In bocca al dolce appena accennato fa seguito un amaro deciso e una sensazione piccante dominante e persistente. Nel retrolfatto si percepiscono sentori di carciofo e pomodoro. Notevoli l’equilibrio e l’armonia, buona la fluidità». Mentre l’azienda agricola La Terretta dell’areale Dop Colline Salernitane. Vincitrice della Sirena di Bronzo nella categoria fruttati medi viene descritto così: «Al naso arrivano evidenti aromi di frutto verde, assieme a nette percezioni erbacee, mandorlate, di foglia e cardo. Al palato esibisce note mediamente amare ma persistenti, accompagnate da sensazioni piccanti più intense e durevoli. Restano chiaramente percepibili l’erba di sfalcio, il pomodoro acerbo, la mandorla ed il carciofo. Complesso, persistente, fresco, pulito e lineare nelle sensazioni olfatto-gustative». Il vincitore della Sirena d’Oro nella categoria fruttati intensi, Azienda Cosmo Si Russo areale Dop Colline Pontine, viene descritto così: «Fruttato intenso di oliva verde, pulitissimo nelle note olfattive che evidenziano sentori di pomodoro verde, erba, carciofo e accenni di floreale. In bocca l’amaro e il piccante sono ben calibrati e mai invadenti e si rincorrono restando sempre in equilibrio tra loro. Si apprezza notevolmente la gradevolezza, frutto della freschezza,della complessa e particolare aromaticità e dell’armonia complessiva». Il responsabile dell’organizzazione, Capitano Luigi Milano, ha dichiarato che la cerimonia di premiazione vuole e deve essere una festa di tutti gli ovicoltori italiani: l’ulivo come simbolo di pace nel ventennale del Sirena d’Oro.

Fonte Metropolis

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment