09

Dic
2020

Sorrento . Pullece e’ monaco la ricetta di Antonio Cafiero delle castagnole di Natale

Posted By : / 286 0

Sorrento ( Napoli ). Antonio Cafiero con il lockdown ci ispira belle ricette su facebook…

Sorrento ( Napoli ). Antonio Cafiero con il lockdown ci ispira belle ricette su facebook . “Pullece e monaco”, dal colore scuro ( un pò come il provolone del monaco chiamato così dalla forma, i monaci ispirano delizie) o “Castagnole”. Antonio Cafiero, che ha una antica tradizione familiare, ci affascina con la sua ricetta in diretta. Cacao e zuccero ( “oggi ne mettiamo di meno rispetto a come faceva mio padre”) a fuoco lento per mezz’ora, la cannella ( che Antonio ama molto) . “E’ un dolce amato dai sorrentini stava in vetrina a Natale con le Madalaine”. “Meta , con Piano, è la realtà più golosa della Penisola sorrentina, qui sono nate anche le melenzane a cioccolato, ma anche a Sorrento abbiamo tante tradizioni sopratutto in questo periodo” .
Antonio punta molto sulla manualità

Pullece e’ monaco (pollici del monaco o tatu’)

Ingredienti
750 g Farina
500 g Zucchero
50 g Miele
10 g Cacao
200 g Frutta secca (mandorle,noci, nocciole)
2 bustina Pisto
4 g Ammoniaca x dolci
250 g Acqua
1 Buccia grattugiata di arancia
– X la glassa:
500 g Zucchero
150 g Cacao
200 g Acqua
q.b. Palline arcobaleno

Non esistono solo le castagnole di Natale , ma quelle di carnevale . La ricetta delle castagnole di carnevale qui di seguito

Setacciate la farina insieme alla bustina di lievito per dolci e stendetela a fontana su di un piano da lavoro (1). Unite lo zucchero (2), le uova, il cacao in polvere (3), il burro a temperatura ambiente, il sale e lavorate il vostro impasto con le mani.
Unite anche il bicchierino di rum e la buccia di arancia grattugiata senza smettere di mescolare fino a rendere l’impasto liscio e morbido (4). Copritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30 minuti (5). Ricavate dal panetto dei pezzi non più grandi di due centimetri. Preparate delle palline con i palmi delle mani (6). Versate l’olio di semi in un tegame dai bordi alti. Aspettate che raggiunga la temperatura giusta e friggete le vostre castagnole per un paio di minuti girandole spesso con una schiumarola così che non si brucino. Asciugatele per qualche secondo su di un foglio di carta assorbente e ripassatele nello zucchero prima di gustarle.
Trovate tutto sul blog enogastronautanews di Positanonews il giornale della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment