Eventi M5S Amalfi e Praiano di Sabato 16 Marzo

Posted By : Redazione VF/ 1192 0

Sabato 16 Marzo Sarà un giorno speciale per il Movimento 5 Stelle in Costiera Amalfitana….

Sabato 16 Marzo Sarà un giorno speciale per il Movimento 5 Stelle in Costiera Amalfitana. Infatti un doppio evento Vedrà impegnati MOLTI Portavoce del Movimento Fondato da Beppe Grillo in mattinata ad Amalfi e nel pomeriggio e serata a Praiano.

Tema del giorno ovviamente non PUÒ Che Essere il Reddito di Cittadinanza, il Provvedimento Più Importante del Governo Conte, Tra le maggiori Riforme in tema di benessere degli Ultimi anni e cavallo di battaglia del Movimento Fondato da Beppe Grillo, Fortemente voluta dal Ministro del Lavoro Luigi di Maio.

Primo appuntamento ad minerale di Amalfi alle ore 11.00 Presso il Salone Morelli, storica sede del Consiglio Comunale, dove i Portavoce alla Camera dei Deputati ed alla Regione Campania Anna Bilotti e Michele Cammarano illustreranno le novità del Reddito di Cittadinanza, con Particolare ATTENZIONE alle Opportunità Che racconto Provvedimento PUÒ offrire alle Imprese ed Agli Enti Locali venire i Comuni. Infatti, this Importante Riforma rappresenta Una grande occasione, non soltanto in campo sociale e this Sara La sede giusta per illustrarne i Vantaggi.

Secondo appuntamento nel pomeriggio un Praiano, si tuffò un Partire dalle ore 17.00 Presso il Centro Culturale Ing. A. Pane, i Parlamentari della Campania del M5S introdurranno Reddito di Cittadinanza e Quota Cento, altra pietra miliare del Governo del Cambiamento in tema di welfare. Interverranno le portavoci al Senato della Repubblica Felicia Gaudiano e Luisa Angrisani e Quelli alla Camera dei Deputati Anna Bilotti, Nicola Provenza e Luigi Iovino, Oltre Che il Consigliere Regionale Michele Cammarano.

Durante l’evento verra praianese Presentato il software di un Simulazione del Reddito di Cittadinanza Creato Dagli attivisti del Meetup “Amici di Beppe Grillo” di Salerno, Attraverso il Quale, inserendo i Dati ISEE Sara possibile VERIFICARE il Possesso dei Requisiti per richiedere ed ottenere il Reddito.

E Importante partecipare Agli appuntamenti Organizzati in Costiera colomba Sarà possibile confrontarsi ed interfacciarsi con i Portavoce Politici del Movimento 5stelle senza filtri, evitando la solita trafila degli intermediari, Caratteristica principale della Vecchia politica.

eventi m5s in costiera
eventi m5s in costiera

Fonte : PositanoNews.it

Come invecchiare bene: parlano gli esperti. Convegno a Sorrento

Posted By : Carlo Doc Alfaro/ 1171 0

”Invecchiare non è una malattia” è il significativo titolo di un incontro pubblico organizzato dall’Associazione…

”Invecchiare non è una malattia” è il significativo titolo di un incontro pubblico organizzato dall’Associazione Scientifica Farmacisti Italiani (ASFI), nella persona del Segretario, dottor Francesco Palagiano, col patrocinio del Comune di Sorrento, che si terrà sabato 16 marzo 2019 dalle 10,00 alle 12,30 circa presso il Centro Polifunzionale della Terza Età “Luigi Fattorusso”, sito in Via degli Aranci 10 a Sorrento. Spiega il dottor Palagiano, sempre in prima linea nella promozione della salute e nell’implementazione del livello di consapevolezza della comunità con molteplici iniziative nel sociale in Penisola sorrentina: “I progressi della Medicina moderna, soprattutto in Oncologia, consentono di affrontare con serenità l’avanzare degli anni. Per approfondire la tematica, rivolgendoci a un pubblico sia di addetti ai lavori che di comuni cittadini, abbiamo sviluppato questo convegno, da un’idea di Antonino Acampora, con l’ausilio del Consigliere comunale Federico Cuomo, invitando dei relatori di grande valenza ed esperienza nel campo, quali il prof. Aristide Matera, Chirurgo ortopedico, la dottoressa Roberta D’Antonio, Referente Day Hospital Oncologico P. O. di Sorrento Asl Napoli 3 Sud, la dottoressa Gabriella De Benedetta, Dirigente Psicologo presso l’Istituto Nazionale Tumori, Fondazione Pascale di Napoli”. La giornata di studi sarà moderata dal dottor Calo Alfaro, pediatra, e conclusa dalla relazione dello stesso Palagiano. Oggi, per quanto riguarda il cancro, la grande sfida per migliorare sopravvivenza e qualità della vita, è accrescere diagnosi precoci, cure personalizzate, appropriate fasi riabilitative. In Italia oggi la sopravvivenza al cancro è alta, quasi 3,4 milioni di persone convivono con questa che è diventata una malattia cronica. In Italia, come nel resto dell’Europa, la percentuale di casi risulta in aumento ma diminuisce il tasso di mortalità. In base all’ultimo rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sulla “Salute in Europa”, il 2,4% della popolazione nei 53 Paesi della “Regione Europa” dell’Oms ha avuto il cancro nel 2014, pari ad un incremento del 50% rispetto al 2000, mentre la mortalità è scesa di circa il 13%. E’ fondamentale, per massimizzare i successi, approcciare il cancro in un’ottica non semplicemente di cura bensì di presa in carico globale della persona, attraverso le reti già previste dal piano oncologico nazionale, che mettono il paziente al centro di un’equipe multi-professionale. Al di là del cancro, l’Italia, in base al rapporto statistico annuale di Eurostat, è il secondo Paese in Europa per longevità (dopo la Spagna), in media 83,4 anni. Purtroppo, fanalino di coda tra le Regioni italiane è la Campania (81,7, come la media europea), che è anche la Regione con meno anziani. Affinchè gli anziani del mondo, destinati ad aumentare ancora (si prevede che, entro il 2050, 1 su 5 persone al mondo sarà oltre i 60 anni) possano godere dei miglior standard possibili di buona salute, le ultime linee guida dell’Oms, basate sulle prove sulla cura integrata per gli anziani, raccomandano di garantire servizi di prevenzione quali screening, vaccini, correzione stili di vita come dieta, moto, evitamento del fumo, e di cura, che mettano le esigenze globali delle persone anziane, e non solo le malattie, al centro dell’assistenza. Con più persone che vivono più a lungo, precisa l’Oms, ci sarà un numero maggiore di persone che sperimentano il declino nella capacità fisica e mentale e che possono anche avere bisogno di assistenza per le attività quotidiane: queste esigenze non sono ben soddisfatte nei modelli esistenti di assistenza sanitaria, per cui urge sviluppare approcci complessi basati sulla comunità per prevenire la disabilità e fornire assistenza ai caregivers familiari. Inoltre, la crisi economica aumenta le diseguaglianze accentuando la divaricazione dei contesti sociali. Anche l’Istat nell’ultimo rapporto 2017 fotografa una situazione non facile per gli anziani italiani, soprattutto i vari indicatori documentano un notevole aggravamento dello stato di salute nel passaggio dai 65 agli 80 anni: il 50% degli anziani soffre di almeno una malattia cronica grave, e le condizioni peggiorano oltre i 75 anni. Ben vengano dunque iniziative come questa voluta dal dottor Palagiano, in favore dei “nonni”, memoria preziosa e insostituibile della società. Perché sempre più di loro possano sperimentare il cosiddetto “invecchiamento attivo o di successo”.

Carlo Alfaro

Fonte : PositanoNews.it

Sorrento: Raccolta straordinaria di materiali ingombranti

Posted By : Redazione VF/ 1245 0

Raccolta straordinaria di materiali ingombrati ed attrezzature inutilizzate, anche quelle legate alle attività di pesca….

Raccolta straordinaria di materiali ingombrati ed attrezzature inutilizzate, anche quelle legate alle attività di pesca. L’iniziativa si terrà a Marina Grande il prossimo venerdì 15 marzo dalle ore 8 alle 11, e a Marina di Puolo nello stesso orario, venerdì 12 aprile, è promossa dall’assessorato all’Ambiente del comune di Sorrento e dalla società Penisolaverde ed è realizzata all’interno della campagna di comunicazione internazionale denominata Let’s Clean Up Europe.

Nel primo appuntamento tutti i rifiuti ingombranti potranno essere depositati a Marina Grande, in due punti di raccolta ben definiti: il primo lungo la strada adiacente la chiesa parrocchiale, il secondo nei pressi della piazza del borgo marinaro. Invece per l’appuntamento del 12 aprile a Puolo, i rifiuti dovranno essere lasciati presso la piazzetta nei pressi della sbarra di accesso alle ultime rampe che portano alla marina. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Cooperativa Sant’Anna e la Coop Azzurra di Marina Grande e con il Consorzio Marina di Puolo, che raccoglie numerosi operatitori economici del borgo marinaro che delimita la città di Sorrento con quella di Massa Lubrense.

“Questa iniziativa – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco – è volta ad incentivare la raccolta dei rifiuti presso i borghi marinari presenti a Sorrento, in prossimità della primavera, che avvia la stagione turistica. Negli anni, questa attività ha portato maggiore decoro e pulizia presso i luoghi dove si è concentrata la nostra attenzione, in quanto in questo periodo, tra lavori strutturali e di ammodernamento di numerose attività produttive, era facile vedere dei rifiuti abbandonati a se stessi. Inoltre è essenziale partire da terra per la pulizia dei fondali, in quella zona che congiunge il mare con il borgo marinaro, dove vengono prodotti e abbandonati rifiuti di ogni genere”.

raccolta straordinaria

Fonte : PositanoNews.it

Cava de’ Tirreni: a Paolo Borrometi il premio “ComunICARE” 2019

Posted By : Antonio Di Giovanni/ 1176 0

Cava de’ Tirreni: a Paolo Borrometi il premio “ComunICARE” 2019 “Diritto d’informazione e libertà di…

Cava de’ Tirreni: a Paolo Borrometi il premio “ComunICARE” 2019
“Diritto d’informazione e libertà di stampa: quale futuro?”: con Borrometi ne discuteranno Padre Enzo Fortunato e Anna Bisogno
“Diritto d’informazione e libertà di stampa: quale futuro?”: se ne discute venerdì 15 marzo a Cava de’ Tirreni con Paolo Borrometi, giornalista minacciato dalla mafia costretto a vivere sotto scorta, ospite d’onore del premio ComunIcare dell’Associazione Giornalisti di Cava de’ Tirreni e Costiera Amalfitana “Lucio Barone”.
L’appuntamento è alle 18,00 nell’elegante salone d’onore del Comune di Cava de’ Tirreni.
Borrometi, presidente di Articolo 21, recentemente vittima di altre, pericolose, intimidazioni, parlerà anche della sua battaglia contro “la mafia invisibile”, raccontata nel suo ultimo libro “Un morto ogni tanto”. Con lui Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Convento di Assisi, autore della rubrica TG1 Dialogo e Anna Bisogno, giornalista e docente di Storia e Linguaggio di radio e televisione all’Università di Roma Tre.
Al termine la cerimonia di consegna dei premi ComunIcare, riconoscimento agli attori del territorio che hanno cura della comunicazione.
Folta la pattuglia dei premiati di questa edizione: oltre ai “big”, Paolo Borrometi, Padre Enzo Fortunato e Anna Bisogno, la testata giornalistica web radio tv “LaRed” di Cava de’ Tirreni;  Lolita D’Arienzo, attivissima scrittrice cavese colpita da Sla; monsignor Giuseppe Imperato, parroco emerito del Domo di Ravello; Sigismondo Nastri, decano dei giornalisti della Costiera Amalfitana; il sottotenente dei Carabinieri Gerardo Ferrentino, già comandante della Stazione Carabinieri di Vietri sul Mare-Cetara; Anna Maria Morgera, esperta di teatro e tradizioni popolari.
Insigniti del riconoscimento “Pontegiovane”, spettante a personaggi, gruppi o situazioni giornalistiche in grado di aprire finestre di opportunità per i giovani emergenti, il “Piccolo Teatro al Borgo” di Mimmo Venditti e “Arcoscenico” di Luigi Sinacori.
All’Associazione Sbandieratori Cavensi il premio speciale per la diffusione della cultura della pace, della fratellanza e della diversità.
«Dopo il successo della prima edizione con Federico Buffa, anche quest’anno il nostro sodalizio ha immaginato un evento di spessore – dichiara il presidente dell’Assogiornalisti Emiliano Amato – In questo particolare momento storico, in cui l’attività giornalistica è sempre più a rischio, è necessario ispirarsi e confrontarsi con gli ultimi baluardi di questa professione. Non bisogna mai dimenticare che l’informazione è sorgente di democrazia, la conoscenza ci rende liberi».
Antonio Di Giovanni

Fonte : PositanoNews.it

Il Sirena d’Oro in programma a Sorrento dal 29 al 31 marzo, fa tappa in Sicilia.

Posted By : Redazione VF/ 1243 0

Dal Vesuvio all’Etna, uniti nel segno nell’olio. Il Sirena d’Oro, l’annuale concorso dedicato agli oli…

Dal Vesuvio all’Etna, uniti nel segno nell’olio. Il Sirena d’Oro, l’annuale concorso dedicato agli oli extravergine di oliva Dop, Igp e Bio, in programma a Sorrento dal 29 al 31 marzo, fa tappa in Sicilia.
Il 15 e il 16 marzo, presso la Camera di Commercio di Catania, si svolgeranno le selezioni per decretare il migliore olio siciliano, che sarà insignito di un Premio Speciale Sicilia. Gli oli in concorso saranno sottoposti ad analisi sensoriale da parte di un panel di assaggio, che li valuterà e classificherà secondo i metodi del Coi, il Consiglio oleicolo internazionale e dell’Unione Europea.
“Un riconoscimento importante per una Regione come la Sicilia che vanta l’eccellenza della produzione e che si afferma sul mercato con il suo patrimonio di biodiversità e con le 6 Dop e una Igp di recente istituzione che caratterizzano le qualità di un prodotto di forte identità territoriale”, dichiara Giosuè Catania, presidente del Consorzio di Tutela per l’olio extravergine di oliva Dop Monte Etna.
“Le aziende e gli oli siciliani hanno da sempre costituito un punto fermo del nostro concorso – sottolinea Tullio Esposito, presidente del comitato esecutivo del Sirena d’Oro – L’indiscusso dominio nel fruttato intenso delle prime edizioni del premio, poi confermatosi nel tempo anche se la concorrenza si è adeguatamente attrezzata, ha da sempre suscitato una sana curiosità di andare a guardare più da vicino questa bella realtà olearia italiana. Il consorzio etneo ci offre quindi l’opportunità di confrontarci con questa bella realtà olearia dalla quale attingere spunti per una crescita complessiva del settore”.
Il programma della tappa catanese prevede venerdì 15 marzo, alle ore 11, una conferenza stampa presso la sala giunta di Palazzo degli Elefanti, sede del Comune di Catania alla quale hanno garantito la loro presenza il  sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera, il presidente della Camera di Commercio Sicilia Sud Est, Pietro Agen ed il vice sindaco di Sorrento, Maria Teresa De Angelis.
Continuano intanto a Sorrento i preparativi per accogliere nella cittadina costiera le delegazioni provenienti da Cina, Giappone e Portogallo, paesi ospiti dell’edizione 2019 del Sirena d’Oro.
Un momento centrale per il dibattito nazionale e internazionale sulle produzioni olivicole, al fine di promuovere l’olio italiano, sia sui mercati italiani che su quelli stranieri, con grandi potenzialità di espansione.

Fonte : PositanoNews.it

“MIRA QUEL DOLCE VOLTO” PROVE CONCERTO A SAN GIUSEPPE

Posted By : lux206/ 1169 0

I primi assaggi della “semana santa” in Penisola Sorrentina, partono da San Giuseppe con il…

I primi assaggi della “semana santa” in Penisola Sorrentina, partono da San Giuseppe con il Priore Nello Prudente che conferma quale Direttrice del Coro Monica Aversa. Poi partono le prove che sono un vero e proprio concerto.

Il primo concerto dell’Inno “Mira quel dolce volto”,per il coro femminile della Solenne Processione dei Giuseppini del Giovedì Santo si terrà Domenica 12 Marzo alle ore 16.00 ,nel Santuario di San Giuseppe.

Le prove seguiranno il seguente calendario:

Venerdì alle ore 20.00
Domenica alle ore 16.00

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiuso

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

L'immagine può contenere: una o più persone e persone in piedi

Fonte : PositanoNews.it

Cantina San Francesco , la festa del vino a Tramonti

Posted By : Redazione MC/ 1171 0

Cantina San Francesco , la festa del vino a Tramonti in Costiera amalfitana. Come ogni…

Cantina San Francesco , la festa del vino a Tramonti in Costiera amalfitana. Come ogni anno a metà marzo la festa nella cantina dei vini della Costa d’ Amalfi , nella bellissima azienda della famiglia Bove .

Fonte : PositanoNews.it

Furore il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino

Posted By : Redazione MC/ 1182 0

Il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino, nato da una idea dell’Associazione Nazionale…

Il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino, nato da una idea dell’Associazione Nazionale Città del Vino che volle così festeggiare nel 2007 i suoi primi venti anni di attività, fu pensato con l’intento di dar vita ad una manifestazione, da ripetersi ogni anno, che coinvolgesse tutte le regioni italiane e che si concludesse con una grande festa da svolgersi di volta in volta in una Città del Vino diversa.

Da allora la manifestazione è cresciuta e si è evoluta, non solo perché sono sempre più numerose le Città del Vino che partecipano alle gare che si disputano un po’ in tutta Italia, ma anche per la qualità delle feste organizzate nelle Città del Vino coinvolte; molte perché hanno alle spalle già una consolidata tradizione di corsa delle botti, altre perché hanno deciso di cimentarsi in questa gara dando vita, a loro volta, ad una nuova tradizione. L’appuntamento finale è diventato un evento atteso, così come le varie gare che si disputano per stabilire quali saranno le dieci città finaliste del Palio Nazionale.

Alle singole gare di qualificazione organizzate dalle varie Città del Vino possono partecipare anche squadre di Comuni non associati.

Le squadre dovranno essere composte da atleti “spingitori” (uomini o donne, anche squadre miste) residenti nel Comune o in comuni limitrofi e il numero di squadre partecipanti minimo per ogni singola gara è di cinque.

La Città del Vino ospitante la finalissima e quella che si è aggiudicata il Palio Nazionale l’anno precedente sono ammesse di diritto. Nel caso in cui queste coincidano, si darà la possibilità di partecipare alla seconda qualificata.

In cosa consiste, dal punto di vista tecnico e atletico, il Palio Nazionale delle Botti? La gara consiste nel far rotolare una botte da 500 litri lungo un percorso compreso tra un minimo di 600 metri ad un massimo di 1.500 metri di lunghezza, che deve attraversare le vie della Città del Vino; gli spingitori di ogni squadra si potranno alternare durante la gara; la botte non potrà essere spinta da più di due spingitori alla volta.

Fonte : PositanoNews.it

Concerto di Pasqua 2019 Dalle tenebre alla sua ammirabile luce

Posted By : Noi Per Napoli/ 1201 0

“Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” Concerto di Pasqua 2019 dell’Associazione Culturale Noi per Napoli…

“Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” Concerto di Pasqua 2019 dell’Associazione Culturale Noi per Napoli

L’Associazione Culturale Noi per Napoli presenta ” Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” titolo del Concerto di Pasqua 2019 che verrà realizzato il 14 aprile 2019 alle h.18.30,nel giorno della Domenica delle Palme, presso la Basilica dello Spirito Santo in Via Toledo a Napoli : protagonisti saranno il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, artisti del Teatro San Carlo, ideatori e direttori artistici del Concerto, con il tenore Lucio Lupoli, il flautista Andrea Ceccomori,l’arpista Gianluca Rovinello, la pianista Natalyia Apolenskaja e con la partecipazione straordinaria dell’attore Benedetto Casillo come voce recitante, il giornalista Giuseppe Giorgio presenterà l’evento.

Verrà rappresentata una narrazione in musica,immagini e parole della Passione di Gesù Cristo secondo San Matteo in lingua napoletana, con progetto immagini tratte dal film di Pier Paolo Pasolini Il Vangelo secondo Matteo curato da Davide Guida.

Il racconto della Passione sarà articolato dell’esecuzione di brani strumentali e vocali di autori quali Bach,Pergolesi, Stradella,Refice,Albinoni, Haendel, Mozart, Rossini, Verdi, Orff,Massenet,Cocciante che si alterneranno alla recitazione di passi tratti da un’edizione volgarizzata in lingua napoletana da un intellettuale napoletano del 1860 del Vangelo di San Matteo.

Dall’incipit delle tenebre della condizione umana di peccato e fragilità dell’uomo,espressa dal tradimento di Giuda,fino alla mirabile luce della Resurrezione di Gesù Cristo, passando attraverso gli episodi del suo processo, crocifissione e morte, illustrate dalle veristiche scene pasoliniane, musica,canto,immagini e parole accompagneranno gli spettatori con grande pathos, emozioni, coinvolgimento a vivere ed a riflettere su uno degli Eventi capitali e più straordinari della storia del cristianesimo ed a viverlo come preparazione alla festività della Pasqua imminente!

L’evento si inserisce sempre tra le iniziative a sfondo benefico che l’Associazione Culturale Noi per Napoli destina alla mensa dei senzatetto di S.Francesco e S.Chiara di Piazza del Gesù attraverso la consegna diretta di una spesa di generi alimentari di prima necessità!

L’iniziativa verrà patrocinata dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, dalla Presidenza del Consiglio della Regione Campania , sarà seguita dalle telecamere di “In Citta” delle giornaliste Lorenza Licenziati e Laura Bufano, coordinatrice logistica ed organizzativa dell’evento e dalla DG PhotoArt di Davide Guida.

Contributo di partecipazione € 15

Infoline : 3394545044/ 327 7589936

Email : noipernapoliart@gmail.com

Home

Tickets point: Edicola Piazza del Gesù

Biglietterie Go2 ( Feltrinelli, Box Office Galleria Umberto, il Botteghino via Pitloo n.3 Vomero e tutti gli altri indicati sul sito https://www.go2.it/

Tickets online https://www.go2.it/

Fonte : PositanoNews.it