03

Dic
2020

Tramonti: la Trattoria San Francisco inserita nella guida Osterie d’Italia dello Slow Food. La testimonianza a Positanonews

Posted By : / 1262 0

La Trattoria San Francisco di Tramonti è stata inserita nella guida Osterie d’Italia dello Slow Food. Un…

La Trattoria San Francisco di Tramonti è stata inserita nella guida Osterie d’Italia dello Slow Food. Un riconoscimento degno di nota per la struttura ubicata nel cuore del paese collinare della Costa d’Amalfi che offre pizze uniche.

Riportiamo la testimonianza di Francesco Maiorano che con sua moglie Pamela Viggiano gestisce la trattoria e pizzeria San Francisco.La nostra avventura nasce 20 anni fa. Insieme a mia moglie Pamela inauguriamo il San Francisco, la nostra ristorazione legata al territorio già dalla accogliente sala dove custodiamo cimeli arredamenti e ricordi di un tempo, della nostra famiglia, così come la realizzazione delle nostre pizze realizzate con un bland di farine di qualità e arricchite con un topping sempre ricercato e a km0 e di presidi Slow Food. Oggi più che mai soprattutto in questo momento, dove la ristorazione ha subito un anno di crisi essere inserito nella guida Osterie d’Italia Slow Food è stata una Emozione indescrivibile, unica, facendo parte anche della associazione Pizzaiolo Dell’Alleanza Slow Food. I sacrifici la passione, l’amore e la costante ricerca di migliorarsi hanno portato questo fantastico risultato. Grazie di cuore“.

Tramonti è nota per la produzione della pizza già dal Medioevo quando, nei forni rurali, venivano preparate panelle realizzate con farina di segale, miglio, orzo e condite con spezie ed una lauta quantità di lardo, la parte grassa utilizzata per condire la pasta. A questa spesso venivano aggiunti dei semi di finocchietto selvatico capaci non solo di donare un tocco in più al sapore ma anche per aiutare la digestione del prodotto. In quei tempi di povertà, la pizza rappresentava un pasto completo per alimentare le famiglie ed una testimonianza dell’arte del pizzaiolo, celata fra le mani sapienti ed esperte che carezzavano gli impasti e accompagnavano la lievitazione.

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Leave your comment