27

Ott
2019

Vico Equense. Grande partecipazione per la prima domenica della “Festa della castagna” a Monte Faito

Posted By : / 2029 0

Vico Equense. Oggi si è svolta con grande successo la Sagra della castagna a Monte…

Vico Equense. Oggi si è svolta con grande successo la Sagra della castagna a Monte Faito. Un evento ben riuscito e con grande partecipazione di persone, sia adulti che bambini. Presente il sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore ed il vescovo di Castellammare-Sorrento Monsignor Francesco Alfano ha voluto essere presente ed ha sottolineato come, attraverso simili esperienze, si stia recuperando la bellezza di stare insieme: “L’importanza di fermarsi e gustare, apprezzare, respirare,passeggiare, contemplare stando insieme gli uni con gli altri e poterlo fare su Monte Faito, un tesoro che ci è stato consegnato, con le sue bellezze naturali, è qualcosa di veramente bello e grande”. All’evento hanno presenziato anche le varie associazioni locali che hanno reso possibile la realizzazione di una domenica così bella: AVF Associazione Volontari del Faito, CAI Sez. Stabia, Comitato FARE Onlus, Legambiente Circolo Woodwardia, Monti Lattari ASD MTB, Pro Faito Onlus, Pro Natura, Slow Food Campania, Slow Food Costiera Sorrentina e Capri, Sorrento Coast Experience, Università delle Tradizioni, Confcommercio Sez. Vico Equense, Consorzio del Provolone del Monaco DOP, Pro Loco Vico Equense. Un modo per vivere la montagna anche in un autunno con uno sguardo al rispetto dell’ambiente e della natura, celebrando il prodotto tipico per eccellenza del Faito, appunto la castagna. Importante anche la collaborazione di Slow Food che ha allestito nell’area adibita all’evento un mercato alimentare dei prodotti tipici, a partire ovviamente dalle castagne passando per i funghi, il miele biologico, le nocciole di Giffoni, le noci della penisola sorrentina e tanto altro. E domenica prossima, 3 novembre, l’evento si ripeterà.

 

Fonte : PositanoNews.it

Read More

Scopri di più sulla Costiera Amalfitana e sulla Penisola Sorrentina:

Oppure:

Leave your comment